Home . Fatti . Politica . "Pressioni e disagi", si dimettono revisori conti Torino

"Pressioni e disagi", si dimettono revisori conti Torino

POLITICA
Pressioni e disagi, si dimettono revisori conti Torino

La sindaca di Torino, Chiara Appendino (FOTOGRAMMA)

Tensioni e dimissioni al comune di Torino. "Siamo sorpresi delle dichiarazioni dei revisori dei conti. La giunta e l’ente che rappresento hanno sempre offerto la massima collaborazione. Prendiamo atto delle dimissioni" afferma in una nota la sindaca Chiara Appendino, dopo le dimissioni dei revisori dei conti.

DIMISSIONI - I componenti del Collegio - Herri Fenoglio, Maria Maddalena De Finis e Nadia Rosso - in una lettera indirizzata alla prima cittadina, al presidente del consiglio comunale e al segretario comunale hanno infatti comunicato che, nell'ottica di agevolare "la necessaria ricreazione di un clima di collaborazione reciproca", vengono rassegnate "irrevocabili dimissioni".

Il Collegio ha sottolineato che "l'organismo di revisione, in quanto organo di controllo, è per definizione estraneo alle dinamiche politiche interne all'Ente e deve essere dotato del supporto adeguato per lo svolgimento della sua attività di vigilanza e collaborazione alle funzioni di controllo e di indirizzo dell'organo consiliare".

ULTIMI MESI - "Per contro - viene osservato - i noti accadimenti degli ultimi mesi, di cui è stato dato ampio risalto nei quotidiani cittadini, hanno generato difficoltà nello scambio delle comunicazioni e ostacoli nell'attività di raccordo tra la struttura organizzativa dell'ente e il collegio dei revisori e tra quest'ultimo e il consiglio comunale".

"L'assenza di collaborazione dell'Ente - aggiunge - con il Collegio dei revisori e le pressioni ricevute sono state fonte anche di disagi operativi e di incomprensioni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.