Home . Fatti . Politica . "Sono il mago Silvio, realizzerò la flat tax"

"Sono il mago Silvio, realizzerò la flat tax"

POLITICA
Sono il mago Silvio, realizzerò la flat tax

(Fotogramma)

"Padoan aveva detto che per la flat tax ci voleva la fata turchina. Invece della fata turchina, sono il mago Silvio". Lo ha sottolineato Silvio Berlusconi, ospite di 'Tagadà', su La7, tornando a difendere la proposta della flat tax.

Poi arriva il lapsus a prova di scongiuri da parte di Berlusconi: sollecitato ad indicare ancora una volta il candidato premier di Forza Italia, afferma che sarà "un uomo", ma ribadisce di avere "un patto d'onore con il candidato de cuius", per cui "lo dirò solo quando lui mi dirà che si può dire", comunque "prima delle elezioni". L'affermazione 'de cuius' però solitamente è espressione che viene utilizzata per indicare la persona che ha lasciato un'eredità.

Chi vincerà? Per Berlusconi pochi dubbi: "Abbiamo già vinto, i sondaggi lo dicono, lo sento per la vicinanza, la simpatia, non ho mai sentito gli italiani così vicini e così riguardosi nei miei confronti. All'inizio - aggiunge - la prospettiva della campagna elettorale è stata bloccare e non far andare al potere i Cinquestelle, cosa riuscita, perché si sono fermati al 27 per cento. Mentre noi abbiamo raggiunto il 40 per cento, maggioranza siamo, per 15 giorni non può cambiare niente".

E a una domanda sugli ex 'compagni d'avventura' Giulio Tremonti, Denis Verdini e Sandro Bondi, il Cavaliere risponde: "Ciascuno per un po' manca, perché ciascuno aveva una precisa capacità. Certe capacità le abbiamo sostituite certe altre no. Però hanno scelto loro di tradire il voto degli elettori, allora peggio per loro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.