Home . Fatti . Politica . Salvini apre al reddito di cittadinanza

Salvini apre al reddito di cittadinanza

POLITICA
Salvini apre al reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza. Cauta apertura del leader della Lega Matteo Salvini che oggi ha fatto tappa al Consiglio comunale di Milano. ''Se significasse pagare la gente per stare a casa -ha sottolineato- direi di no, ma se fosse uno strumento per reintrodurre nel mondo del lavoro chi oggi ne è uscito allora direi di sì''.

Parla poi della vicenda della spia russa avvelenata. "Isolare e boicottare la Russia, rinnovare le sanzioni economiche ed espellerne i diplomatici non risolve i problemi, anzi li aggrava. Arrestare l'ex presidente della Catalogna non risolve i problemi, anzi li aggrava" ha detto Salvini. "Sanzioni e manette? Preferisco il dialogo. Voglio un governo che lavori per un futuro di pace, crescita e sicurezza, chiedo troppo?" si interroga.

Quanto alla formazione del prossimo governo e alla premiership dice ai microfoni di Telelombardia: "Non è 'o io o la morte'". Salvini si è detto comunque "pronto a lavorare 24 ore su 24" ma ha anche chiarito che l'obiettivo è e resta "il cambiamento del Paese". "Si parte dal programma, chiunque ci stia al programma - dice a Sky TG24 - . Chi fa il presidente del Consiglio è l'ultimo dei miei problemi. Io sono pronto, non sono come quei bambini che vanno al campetto che se non fanno gol se ne vanno col pallone". "Io sono disponibilissimo a ragionare con tutti".

A chi gli fa notare che Silvio Berlusconi ha paragonato un potenziale asse M5S-Lega al governo a un ircocervo, animale favoloso la cui natura è insieme quella del cervo e del capro, Salvini risponde: "Vediamo chi ci sta, in Parlamento". Quel che è certo, sottolinea, è che la gente ci dice "'Fate le cose'". E io, assicura, "voglio cancellare la Fornero, lo spesometro e controllare l'immigrazione". Quindi, la prova del nove avverrà in Parlamento". I 5Stelle hanno dimostrato di "essere affidabili". "Quello che hanno detto hanno fatto" conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.