Home . Fatti . Politica . Ultima trattativa

Ultima trattativa

POLITICA
Ultima trattativa

(foto AdnKronos)

"Ora sono gli altri che devono dirci se sono disponibili a trovare una soluzione ragionevole per formare un governo". Ultime ore di trattativa per Luigi Di Maio, che in attesa di risposte dall'alleato Salvini ha rivendicato ieri sera all'assemblea congiunta M5S ogni sforzo fatto finora per la creazione del 'governo del cambiamento'. Reduce da una giornata di colloqui, appelli e proposte, il leader grillino dovrà oggi sfruttare al meglio l'ulteriore tempo concesso dal Quirinale per convincere il Carroccio a non chiudere 85 giorni di lavoro congiunto per il Paese con un nulla di fatto. Intanto però, in tarda mattinata, Di Maio è arrivato alla Camera. Il leader del M5S entrando non ha risposto a nessuna delle domande che gli sono state poste sul governo.

A destare la "grande attenzione" del Colle - che ha lasciato Cottarelli in stand-by aspettando nuovi sviluppi - il passo indietro di Di Maio sul Mef e l'intenzione annunciata di sostituire il nome di Paolo Savona con "una persona della stessa caratura", mantenendo in ogni caso l'economista nella squadra di governo, ma in un altro ministero. Una mossa inaspettata, ma che ha consentito al capo politico pentastellato di guadagnare l'ultima chance di formare una inedita legislatura gialloverde.

Salvini diventa ora l'ago determinante della bilancia. Se la posizione ufficiale della Lega è quella di chi non vuole cedere sul nome di Savona, è anche vero che nella tarda serata di ieri il leader leghista ha aperto uno spiraglio. "Ne parlerò con il leader Cinque Stelle" e "ci penserò", ha risposto in trasferta a Imperia a quanti chiedevano commenti sull'andamento delle trattative sul nome di Savona, non chiudendo a priori il dialogo pur mantenendo il punto: "O il governo parte col contratto firmato e approvato dagli italiani nelle piazze, e con la squadra al completo concordata, magari con l'aggiunta di Giorgia Meloni, oppure avrà vinto chi dice sempre no". Oggi, forse, l'ultima chance. Intanto però, riferiscono fonti leghiste, Salvini ha cancellato la girandola di impegni in Lombardia previsti in giornata - il primo a Barreggio - richiamato a Roma. Dal M5S spiegano che un incontro non Salvini-Di Maio non è ancora in agenda, ma è possibile si tenga già nelle prossime ore. Annullati anche i due appuntamenti elettorali previsti oggi in Puglia per Giorgia Meloni, presidente nazionale di Fratelli d'Italia.

E mentre Salvini lascia la Lombardia, il premier incaricato, Carlo Cottarelli, è arrivato alla Camera ed è a lavoro nella sala busti di Montecitorio. Incontro informale invece al Quirinale tra il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. A quanto apprende l'Adnkronos da autorevoli fonti parlamentari, ci sarebbe inoltre stata questa mattina una lunga telefonata tra il Capo dello Stato e il presidente della Camera, Roberto Fico. La terza carica dello Stato, dunque, non dovrebbe salire al Quirinale.

Contrariamente a quanto ipotizzato in precedenza, il professor Giuseppe Conte ha invece regolarmente tenuto lezione del corso di diritto privato questa mattina al polo universitario di Novoli, a Firenze. Conte è arrivato con un po' di ritardo cosa che aveva fatto pensare sarebbe rimasto a Roma, dove risiede, e dove sono in corso nuovi tentativi per la formazione di un governo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.