Home . Fatti . Politica . L'agenda del governo Conte

L'agenda del governo Conte

POLITICA
L'agenda del governo Conte

(Fotogramma)

Prima il consiglio dei ministri, poi il G7 in Canada. E ancora a Bruxelles per il Consiglio europeo e il vertice Nato. E' fittissima l'agenda del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte, che dopo aver incassato la fiducia in Parlamento è pronto al debutto internazionale. Tanti gli appuntamenti cerchiati in rosso sul calendario di Palazzo Chigi, tutti nel giro di poche settimane.

CDM - Oggi per Conte sarà il primo cdm a Palazzo Chigi. Una riunione per sbrigare gli affari correnti, con alcuni provvedimenti in scadenza, ha precisato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che in serata partirà alla volta del Canada per il G7.

G7 IN CANADA - L'esordio internazionale per il presidente del Consiglio avverrà domani a Charlevoix, in Quebec, dove fino a sabato Conte parteciperà al G7 presieduto dal premier canadese Justin Trudeau. Conte siederà al fianco dei grandi della Terra, Stati Uniti, Giappone, Canada, Francia, Germania, Regno Unito. Sul tavolo la questione dei dazi su acciaio e alluminio introdotti dagli Usa e del nucleare iraniano. Qualche giorno fa, per fare il punto in vista del G7, Conte ha incontrato il titolare della Farnesina, Enzo Moavero Milanesi.

VICE, SOTTOSEGRETARI E COMMISSIONI PARLAMENTARI - Resta aperta la partita per riempire le caselle dei viceministri e dei sottosegretari. Partita che si intreccia con quella delle commissioni e degli uffici di presidenza, che devono ancora essere formati. Decisiva sarà la prossima settimana, quando per il 'sottogoverno' scatterà il D-day.

CONSIGLIO EUROPEO - Altro appuntamento internazionale alle porte è quello del Consiglio europeo a Bruxelles del 28-29 giugno. Temi all'ordine del giorno la questione migranti, occupazione e crescita, bilancio a lungo termine dell'Ue, sicurezza e difesa. I leader si occuperanno inoltre della Brexit (nel formato UE 27) e della zona euro (in sede di Vertice euro). A preparare i dossier per il summit europeo è Paolo Savona, l'economista euroscettico 'dirottato' dall'Economia al ministero senza portafogli degli Affari europei. ''Prima devo leggermi le carte - ha detto ieri il ministro - bisogna vedere se ci sono spazi di manovra".

SUMMIT NATO - Nell'agenda del governo Conte c'è poi il vertice Nato in programma a Bruxelles l'11 e il 12 luglio. Temi caldi le sanzioni economiche nei confronti della Russia e i rapporti con l'Iran.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.