Salvini: "Via ai taser entro 2-3 settimane"

"Entro due o tre settimane le forze di polizia avranno le pistole elettriche". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ai microfoni di Rai News 24, uscendo dall'ospedale San Martino di Genova dove è ricoverato il poliziotto rimasto ferito nei fatti di via Borzoli domenica scorsa.

"Sul fronte sicurezza e ordine pubblico avrò, nelle prossime ore, l'onore e la fortuna di firmare il provvedimento che doterà le forze di sicurezza di pistole elettriche, taser, in sperimentazione in diversi Paesi europei. Da principio partiremo in 10 comuni italiani, a inizio luglio. Poi se avrà risultati auspicati, proseguiremo a livello nazionale" ha spiegato Salvini durante la conferenza stampa nella sede della prefettura di Genova.

Poi, rispondendo alla domanda di una cronista sulla sperimentazione annunciata e sulle controindicazioni citate dall'associazione Antigone, che ha parlato di circa 1000 morti per le pistole elettriche in Usa, il ministro dell'Interno ha aggiunto: "Parliamo di onore per la firma perché è cosa che parte da anni passati, non è una scelta dello 'sceriffo Salvini' che ha solo l'onore di mettere una firma finale su un percorso già avviato".

"Non siamo i primi - ha evidenziato - ma vige già in altri Paesi civili d'Europa, dal Regno Unito alla Francia, e su questo credo che Macron non mi potrà criticare".