Home . Fatti . Politica . Salvini alle Ong: "Vadano altrove"

Salvini alle Ong: "Vadano altrove"

POLITICA
Salvini alle Ong: Vadano altrove

Migrante a bordo dell'Aquarius (AFP PHOTO)

"Mentre la nave della Ong Aquarius naviga verso la Spagna (arrivo previsto domani mattina) altre due navi di Ong con bandiera dell'Olanda (Mission Lifeline e Seefuchs) sono arrivate al largo delle coste della Libia, in attesa del loro carico di esseri umani abbandonati dagli scafisti. Sappiano questi signori che l'Italia non vuole più essere complice del business dell'immigrazione clandestina e quindi dovranno cercarsi altri porti (non italiani) dove dirigersi". E' quanto scrive su Facebook il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. "Da ministro e da papà, possono attaccarmi e minacciarmi quanto vogliono ma io non mollo e lo faccio per il bene di tutti" rimarca il leader della Lega, che poi polemizza su Twitter con la Ong 'Mission Lifeline'. In seguito, dopo il botta e risposta, il vicepremier twitta: "Roba da matti. A casa nostra comandiamo noi, la pacchia è STRA-FINITA, chiaro? Insulti e minacce non ci fermano. Se voi mi aiutate, io non mollo! #chiudiamoiporti".

PD - Nel pomeriggio - via tweet - interviene poi il vicepresidente del Parlamento europeo David Sassoli (Pd), che scrive: "Il governo di Salvini chiude i porti italiani ad altre due navi con 188 persone. Fra loro 14 donne, 4 bambini, un neonato. Qui si stanno violando convenzioni internazionali e trattati. La parola alla Corte europea dei diritti dell'uomo". Intanto, secondo quanto riferito dalla vicepremier spagnola Carmen Calvo, la Francia è pronta ad accogliere una parte dei migranti che si trovano a bordo della nave Aquarius. Calvo ha annunciato che il governo francese collaborerà con Madrid nell'accoglienza dei migranti che sbarcheranno a Valencia. E' quanto si legge in una nota della Moncloa. "Calvo, incaricata dal premier Pedro Sanchez di coordinare il dispositivo di accoglienza, ha accettato la proposta del governo francese dopo un colloquio con l'ambasciatore transalpino a Madrid". La Francia, prosegue la nota, "accoglierà i migranti che, dopo l'arrivo al porto di Valencia e dopo aver completato tutti i passaggi formali previsti dal procedimento di accoglienza, manifestino il desiderio di recarsi in Francia". Sanchez, si legge ancora, "ringrazia il presidente Macron per la collaborazione e ritiene che l'Europa debba rispondere con questo tipo di cooperazione".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.