Home . Fatti . Politica . Minniti: "Governo ha azzerato nostri risultati"

Minniti: "Governo ha azzerato nostri risultati"

POLITICA
Minniti: Governo ha azzerato nostri risultati

(Fotogramma)

"Da un anno era in corso un dialogo tra Unione europea e Africa, gli arrivi in Italia erano drasticamente diminuiti, ma nel giro di 15 giorni si è ribaltato tutto: il nazional populismo, lo chiamerei così, ha riportato il conflitto dentro l'Europa". Lo dice l'ex ministro dell'Interno, Marco Minniti, in una intervista a 'La Stampa'. Per Minniti, siamo di fronte ad "un tutti contro tutti nel quale l'Italia si ritrova isolata e l'Unione rischia l'implosione. L'anno che ci ha preceduto diceva una sola cosa: l'Italia, proprio perché Paese più esposto, è quello più interessato alle alleanze".

Ricordando le emergenze affrontate dal suo governo, Minniti considera: "Se avessimo scaricato tutte le colpe sull'Europa, avremmo avuto 122 mila arrivi in più e nessun controllo sui flussi". Quando al suo successore al ministero, Matteo Salvini, Minniti dice: "Avendo fatto del tema dei migranti la questione numero uno della campagna elettorale, per loro era difficile dire: 'dobbiamo rafforzare quel che è stato già fatto'. Il problema è un altro: non si possono affrontare questione come queste con un atteggiamento da campagna elettorale permanente. Neanche Trump l'ha retto. E stiamo parlando del presidente degli Stati Uniti, la prima potenza politica ed economica del mondo".

Dice l'ex ministro che è necessario "tenere conto dei sentimenti ma avere politica chiara: gli atti simbolici non possono bastare". Poi considera: "E' passato quasi un mese e non si è ancora riunito un Consiglio dei ministri per assumere una decisione operativa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.