Tweet Fazio su migranti, Salvini: "Ci mancava lui"

"Tanto tempo fa qualcuno ha scritto che 'esistono le leggi non scritte e immutabili degli dei' a cui bisogna obbedire innanzitutto. Bisogna consentire di sbarcare a tutte le persone a bordo della Diciotti". Citando Sofocle Fabio Fazio interviene con un tweet sul caso della nave Diciotti, ormeggiata al porto di Catania da lunedì sera senza che i migranti a bordo, ad eccezione dei minori, possano sbarcare.

Una presa di posizione finita a stretto giro nel mirino del ministro dell'Interno Matteo Salvini, artefice della linea dura sui migranti, che via social sbeffeggia il conduttore tv con un commento ironico. "Guarda chi si rivede! Mancava solo lui all'appello", scrive il vicepremier su Facebook, accompagnando il messaggio con una faccina sorridente. L'ennesima provocazione rivolta ad uno di quelli che il segretario leghista considera suoi detrattori 'vip' e a cui, tra l'altro, ha dedicato un brindisi dopo le elezioni del 4 marzo scorso.

Intanto sui social Fazio è diventato oggetto delle critiche più feroci. C'è chi lo invita a "dare il buon esempio" accogliendo i migranti a casa sua, insinuando che "tanto con tutti quei soldi" che incassa "dal servizio pubblico" può "benissimo mantenerli tutti", e chi lo accusa di fare "falsa propaganda" solo per "attirare attenzione su di sé". Ma c'è anche chi, al contrario, prende le sue difese: "Sei una persona brava intelligente capace sensibile eppure anche tu inciampi sui social".