Pensioni, Salvini: "Rispetteremo quota 100"

Anche sulla quota 100 "saremo rispettosi degli impegni presi con gli italiani". "Potremo così mandare in pensione chi ne ha diritto e dare posti di lavoro ai giovani". E' quanto ha detto il vicepremier Matteo Salvini, lasciando Palazzo Chigi, dopo il vertice su Libia e migranti. Quanto al possibile sforamento del tetto del 3% del rapporto deficit/Pil dice: "Vedremo di rispettare tutte le regole tutti i vincoli e tutti gli impegni presi, perché si può fare far crescere questo Paese e far star meglio gli italiani senza irritare coloro che ci osservano dall'alto".

Manovra, Di Maio: "Prioritario il reddito di cittadinanza"

LEGGE FORNERO E FLAT TAX- "Abbiamo discusso su numeri, conti e tempi per realizzare nell'arco della legislatura le nostre proposte per famiglie e imprese" aveva detto in mattinata, dopo aver riunito i vertici del Carroccio. In agenda dell'esecutivo, in vista della Manovra, "lo smantellamento della legge Fornero, la flat-tax, la pace fiscale e la chiusura delle liti con Equitalia, meno burocrazia per aziende e partite Iva, eliminazione delle accise più vecchie sulla benzina, interventi a favore dei Comuni, grande piano nazionale di manutenzione ordinaria e straordinaria". "Siamo persone serie, il governo nasce per durare a lungo - conclude Salvini - . Gli italiani ci premiano per chiarezza e coerenza, quello di oggi è stato il primo di una serie di incontri".

RAI, NON ABBIAMO CAMBIATO IDEA - ''Non abbiamo assolutamente cambiato idea". Matteo Salvini assicura che la Lega non arretrerà di un millimetro sulla candidatura di Marcello Foa alla presidenza della Rai. ''Resto su Foa'' ribadisce.

CONTI DEL PARTITO? SONO SERENO - Mercoledì è attesa la decisione del Tribunale del riesame di Genova sul sequestro dei conti della Lega, è preoccupato? ''E' l'ultima delle mie preoccupazioni...'', dice Matteo Salvini. ''Attendiamo con grande curiosità e serenità'' quel che succede, spiega il leader del Carroccio. Rispetta l'operato della magistratura? ''Assolutamente sì'', taglia corto il vicepremier.