Home . Fatti . Politica . Fondi Lega, slitta sentenza

Fondi Lega, slitta sentenza

POLITICA
Fondi Lega, slitta sentenza

(Fotogramma)

E' terminata l'udienza del Tribunale del Riesame di Genova, chiamato a pronunciarsi sul sequestro di 49 milioni di euro alla Lega, a seguito della truffa ai danni dello Stato sui rimborsi elettorali, vicenda per la quale il 24 luglio 2017 l'ex segretario Umberto Bossi e l’ex tesoriere del Carroccio, Francesco Belsito erano stati condannati in primo grado. I giudici del Riesame, che si sono riuniti alle 9 circa, si sono riservati di decidere se dare seguito alla decisione della Cassazione di procedere con il sequestro dei 49 mln. Il pronunciamento potrebbe arrivare oggi pomeriggio, o più probabilmente domani.

"All'udienza odierna - dice all'AdnKronos Giulio Centemero, tesoriere della Lega - abbiamo dimostrato, con una relazione di consulenza tecnica redatta da una delle più prestigiose società di revisione del mondo, che le somme che sono confluite sui conti correnti del partito dopo il sequestro del settembre del 2017 sono di provenienza lecita".

"Si tratta, in particolare - sottolinea Centemero - di contributi dei cittadini, degli eletti e dei proventi dei tesseramenti e delle feste organizzate dai militanti". "Riteniamo che sia un'assurdità e un non senso logico prima ancora che giuridico voler sequestrate queste somme provenienti dai cittadini qualificandole come il supposto profitto illecito di un reato che sarebbe stato commesso oltre 10 anni fa", conclude il tesoriere del Carroccio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.