Salvini a testa in giù, murales choc a Torino

Matteo Salvini appeso a testa in giù. Viene ritratto così il ministro dell'Interno in un murales apparso a Torino, in piazzale Valdo. Un disegno in cui il riferimento a Benito Mussolini in piazzale Loreto a Milano sembra abbastanza evidente. "Salvini a testa in giù in centro a Torino. Che squallore - scrive su Twitter lo stesso Salvini, postando la foto del murales -. Quanto odio. Noi rispondiamo con idee, cuore e coraggio, so che siamo in tantissimi, vero?"

"Potete attaccare Salvini in tutti i modi possibili, ma l’Italia è con lui BESTIE", gli fa eco Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega in Comune, su Facebook.

Non è la prima volta che il leader della Lega viene scelto come protagonista di un murales. A giugno su un muro di via Palermo a Milano un manifesto - poi rimosso - ritraeva il leader della Lega nei panni di Adolf Hitler. Sotto all'immagine in divisa militare la scritta 'Hitching a ride'.

A luglio, sempre a Torino, il titolare del Viminale veniva rappresentato con una corda al collo e sotto lo slogan 'Lega stretto'. Anche in quel caso Salvini, postando la foto, aveva commentato: "Poveretti, mi fate solo pena. Io non ho paura, vado avanti più determinato che mai, insieme alla nostra splendida Comunità".