Prostituzione, Salvini: "Riconoscerla come mestiere"

"Abbiamo raccolto migliaia di firme per provare a fare un referendum. Ora combatto tra antidroga, antimafia, e altro, ma ritengo che riconoscere quello che è un mestiere, togliendolo dal controllo della mafia e dello sfruttamento, sarebbe opera di civiltà". Lo ha detto Matteo Salvini a 'I lunatici' su RadioDue Rai, parlando del progetto di legge presentato dalla Lega e mai discusso riguardante lo sfruttamento della prostituzione.

"Se si sceglie liberamente di prostituirsi non sta a me dare giudizi morali. Ovviamente lo sfruttamento e la violenza sono un altro paio di maniche", ha aggiunto il vicepremier.