Home . Immediapress . Economia e Finanza . Si richiede l'opinione del pubblico: ora è possibile votare online per il premio del pubblico nell'ambito del Premio dell'inventore europeo 2016

Si richiede l'opinione del pubblico: ora è possibile votare online per il premio del pubblico nell'ambito del Premio dell'inventore europeo 2016

ECONOMIA E FINANZA
Si richiede l'opinione del pubblico: ora è possibile votare online per il premio del pubblico nell'ambito del Premio dell'inventore europeo 2016

Monaco di Baviera, 2 maggio 2016 - Quando il 9 giugno, a Lisbona, l'Ufficio europeo dei brevetti (EPO, European Patent Office) conferirà il Premio dell'inventore europeo 2016, tra i 15 finalisti sarà eletto anche il vincitore del premio del pubblico. Mentre i premi nelle cinque categorie di settore "Industria", "Piccole e medie imprese (PMI)", "Ricerca", "Paesi non europei" e "Lifetime achievement" saranno assegnati da una giuria internazionale, per quanto riguarda il premio del pubblico sarà esclusivamente la popolazione a determinare quale inventore meriti di ricevere questo riconoscimento: fino al 31 maggio il sito Web dell'Ufficio europeo dei brevetti e la pagina facebook dell'EPO offrono la possibilità di votare il proprio inventore favorito. Ogni voto conta e partecipare è davvero facile: tutti gli inventori eleggibili e le innovazioni da loro create sono presentati con documenti, immagini e video su www.epo.org e www.facebook.com/europeanpatentoffice. Fino al termine della votazione, ogni persona, con un semplice clic, potrà dare un voto al giorno al suo inventore preferito. Inoltre tutti gli elettori parteciperanno a un concorso e avranno così la possibilità di ricevere un premio in prima persona.

15 inventori in gara per vincere il premio del pubblico

Nella categoria "Industria" sperano di godere del favore del pubblico i seguenti candidati: le scienziate italiane specializzate in chimica degli alimenti Virna Cerne e Ombretta Polenghi per la loro invenzione di un sostituto del glutine estratto dal granoturco, il team condotto dai tedeschi Bernhard Gleich e Jürgen Weizenecker per un metodo di immaginografia basato sul magnetismo (MPI), nonché il team belga-francese di Joan Daemen e Pierre-Yvan Liardet per il loro contributo allo sviluppo di un sistema sicuro di crittografia delle smart card.

Nella categoria "Piccole e medie imprese (PMI)" affrontano il voto del pubblico: i danesi Tue Johannessen, Ulrich Quaade, Claus Hviid Christensen e Jens Kehlet Nørskov per il serbatoio di ammoniaca che riduce le emissioni di NOx (ad esempio nei motori diesel, tra le altre cose), l'ematologa francese Helen Lee per lo sviluppo di un set di strumenti diagnostici per l'HIV per i Paesi in via di sviluppo, nonché il lituano Arminas Ragauskas per la scoperta di una misurazione sicura della pressione endocranica per mezzo di ultrasuoni.

Nell'ambito della "Ricerca" concorrono per vincere il premio del pubblico: il francese Alim-Louis Benabid per aver trovato un metodo rivoluzionario per il trattamento della sindrome di Parkinson, la coppia portoghese Elvira Fortunato e Rodrigo Martins per i loro transistori in carta, nonché il ceco Miroslav Sedláček per l'invenzione di una turbina che utilizza l'energia delle acque a lento decorso per produrre corrente.

Nella categoria "Lifetime achievement" sono i seguenti inventori ad avere l’opportunità di vincere il premio del pubblico: il rinomato cardiologo francese Alain Carpentier per il primo cuore artificiale autonomo e pienamente impiantabile, lo svedese Tore Curstedt per aver inventato la medicina più efficace e venduta al mondo contro la sindrome respiratoria nei neonati pretermine, nonché l'ingegnere automobilistico olandese Anton van Zanten, il quale ha sviluppato il controllo elettronico della stabilità (ESP) presso l'azienda tedesca Robert Bosch GmbH.

Nella categoria "Paesi non europei" si contendono la vittoria: l'americano Hugh Herr per le protesi bioniche della gamba e il suo connazionale Robert Langer per l'invenzione di farmaci anticancro incapsulati all’interno di materie plastiche degradabili biologicamente, nonché l'indiano Arogyaswami Paulraj con il suo team che, presso l'Università di Stanford, ha sviluppato un collegamento veloce senza fili grazie al quale è possibile inviare grossi quantitativi di dati attraverso delle frequenze con ampiezza di banda limitata.

Maggiori informazioni sul premio del pubblico e sulla votazione sono disponibili ai seguenti siti Web:
http://www.epo.org/learning-events/european-inventor/popular-prize_de.html
https://www.facebook.com/europeanpatentoffice

Informazioni sul Premio dell'inventore europeo
Il Premio dell’inventore europeo è il premio più importante per le innovazioni in Europa e, a partire dal 2006, viene assegnato ogni anno dall’Ufficio europeo dei brevetti (EPO, European Patent Office). Con tale premio si conferisce un riconoscimento a singoli inventori e team di inventori i quali, con le loro innovazioni, contribuiscono a trovare le risposte tecniche alle maggiori sfide del nostro tempo. Una giuria internazionale di altissimo livello verifica in che misura tali inventori hanno contribuito, con il loro lavoro, al progresso della società, alla creazione di posti di lavoro e alla prosperità in Europa. Il 9 giugno dell’anno corrente avrà luogo a Lisbona l'undicesima premiazione. L'invito a prendere parte al conferimento della premiazione è esteso anche al pubblico, che può infatti decidere il vincitore del premio del pubblico tra i 15 finalisti tramite la votazione online, aperta fino al 31 maggio sul sito Web dell’EPO.

Informazioni sull'EPO
L’Ufficio europeo dei brevetti (EPO, European Patent Office), con i suoi circa 7.000 collaboratori, è uno dei più grandi organismi del settore pubblico in Europa. La sede principale si trova a Monaco di Baviera ma vi sono delle filiali a Berlino, Bruxelles, L'Aia e Vienna. L'EPO è stato fondato per promuovere la cooperazione tra i Paesi europei nel settore dei brevetti. Attraverso la procedura di rilascio centralizzata, presso l'EPO gli inventori possono depositare un brevetto contemporaneamente in (al massimo) 38 Stati membri dell'EPO. L'EPO è inoltre l’autorità più importante a livello mondiale per quanto riguarda le ricerche e le informazioni sui brevetti.

Informazioni per i media
Maggiori informazioni, fotografie e video sul Premio dell'inventore europeo 2016 sono presenti all'interno della mediateca. Gli utenti di smart TV potranno seguire in diretta il gala di premiazione del 9 giugno 2016 attraverso Innovation TV.

Referenti:

Jana Mittermaier
Direttrice per la Comunicazione esterna/Portavoce
Ufficio europeo dei brevetti
press@epo.org

Rainer Osterwalder
Addetto stampa
Ufficio europeo dei brevetti
Telefono +49 (0)89 2399 1820
Cellulare +49 (0)163 8399527
rosterwalder@epo.org

Bernd Münchinger
echolot public relations
Telefono +49 711 99014 85
muenchinger@echolot-pr.de

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI