Home . Immediapress . Economia e Finanza . Astana International Financial Center (AIFC) e EXANTE hanno concordato lo sviluppo e la promozione del mercato dei crypto-assets nella Repubblica del Kazakhstan

Astana International Financial Center (AIFC) e EXANTE hanno concordato lo sviluppo e la promozione del mercato dei crypto-assets nella Repubblica del Kazakhstan

ECONOMIA E FINANZA
Astana International Financial Center (AIFC) e EXANTE hanno concordato lo sviluppo e la promozione del mercato dei crypto-assets nella Repubblica del Kazakhstan

San Julian, Malta, 17 Ottobre 2017 - Astana International Financial Center ed EXANTE hanno firmato un accordo di cooperazione per sviluppare il mercato delle criptovalute in Kazakhstan e far diventare l’ AIFC un polo tecnologico internazionale.

Stando all’accordo, EXANTE, che gia’ puo’ vantare diversi progetti blockchain portati a termine con successo, lancerà la piattaforma Stasis che servirà come base per la nuova risorsa digitale. Le parti hanno inoltre convenuto di collaborare allo sviluppo dell’ AIFC -act sulla regolamentazione del mercato dei beni digitali e all'evoluzione dell'ecosistema fintech, sfruttando la conoscenza e l'esperienza di EXANTE.

"Blockchain e criptovalute entrano nel mainstream della realtà economica di oggi. I principali regolatori finanziari di Astana hanno già iniziato il loro lavoro e stanno mettendo le basi per l'ecosistema fitech del Kazakistan. Riteniamo che l’ AIFC possa diventare un hub internazionale per le operazioni sulla blockchain e lo sviluppo del mercato dei beni digitali, questa è la nostra priorità tra gli obiettivi di breve periodo ", ha dichiarato il governatore del Centro Finanze Internazionale Astana, Kairat Kelimbetov.

La tecnologia del registro distribuito ha già attirato l'attenzione di numerosi governi nazionali, per questo il Kazakistan ha intrapreso misure proattive per diventare un leader glo-bale in questo campo.

Gregory Klumov, co-fondatore e CEO di Stasis, condivide questa previsione ottimistica per il mercato blockchain. «La tecnologia Blockchain ha diversi vantaggi indiscutibili: trasparenza, immutabilità, transazioni relativamente veloci e costi ridotti. Questi fattori sono più che sufficienti per una tendenza riuscita a venire. La cifra globale di fornitura di denaro (M2) sta crescendo del 6% all'anno e attualmente è di circa 50 trilioni di dollari (esclu-dendo la Cina). Il mercato dei beni digitali raddoppierà ogni due anni almeno fino al 2021. Stiamo lavorando ad una spina dorsale del mondo della blockchain, che chiuderà il divario tra la finanza decentralizzata emergente e la gente ».

L’AIFC aveva gia’ annunciato l'intenzione di creare una “crypto-valley” sui terreni di EXPO-2017. Il primo passo per stabilire Astana come crypto-valley sarà quello di preparare regole e regolamenti in materia di beni digitali. Il progetto del quadro giuridico dovrebbe essere comunicato nelle prossime settimane.

Le criptovalute sono in forte crescita: la capitalizzazione di mercato complessiva è aumentata di 7,5x, i volumi di negoziazione di 18,5x volte per i primi 9 mesi del 2017. Il mercato è altamente concentrato nelle 5 criptovalute principali con scambi che rappresentano l'80% della capitalizzazione e il 75% dei volumi negoziati.

AIFC: Nel dicembre 2015, il presidente della Repubblica del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, ha firmato la legge costituzionale sulla creazione del Centro finanziario internazionale di Astana (AIFC). Lo scopo del AIFC è quello di costituire un centro di servizi finanziari a livello internazionale. La lingua ufficiale del centro finanziario sarà l'inglese e saranno introdotti i principi della legge inglese.

I compiti del AIFC sono di aiutare ad attrarre investimenti nell'economia del paese crean-do un ambiente attraente per investire nei servizi finanziari, sviluppando il mercato dei titoli della Repubblica del Kazakhstan, garantendo la sua integrazione con i mercati dei capi-tali internazionali. AIFC intende inoltre sviluppare il mercato assicurativo del Kazakistan, i servizi bancari e il mercato finanziario islamico.

EXANTE, fondata nel 2011 a Malta, oggi ha uffici in 10 paesi. Nel 2016, il volume di tra-des è stato di 350 miliardi di dollari. L'azienda è licenziata dalla MFSA e dalla CySEC, è autorizzata dalla FCA e fornisce accesso diretto ai più grandi mercati finanziari al mondo con la possibilità di scambiare azioni, futures, opzioni, fondi, obbligazioni, coppie di valute, metalli e beni digitali attraverso la piattaforma sviluppata dagli specialisti della società. Nel 2012, i fondatori di EXANTE hanno lanciato il primo fondo in bitcoin al mondo; il fondo ha mostrato una redditività del 4847% e nel 2017 questa cifra ha già raggiunto il 10262%

La piattaforma Stasis è un'infrastruttura finanziaria e tecnologica per il lancio di beni digitali riservati agli strumenti finanziari tradizionali con revisioni regolari statali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.