Home . Immediapress . Economia e Finanza . Ritornano in voga i Conti di deposito a luglio 2018

Ritornano in voga i Conti di deposito a luglio 2018

ECONOMIA E FINANZA
Ritornano in voga i Conti di deposito a luglio 2018

Milano 20 Luglio 2019 - Cosa sono, come funzionano e che vantaggi portano. I conti di deposito sono dei conti correnti bancari sui quali depositare somme di denaro a costi di gestione bassissimi. Presentano il vantaggio di ottenere un piccolo ritorno economico, dato che sono depositi effettuati su conti bancari.

Come funzionano i conti di deposito

La funzione è il risparmio della somma depositata. Il vantaggio consiste nel tenere ferma la somma depositata su un conto bancario. Tale somma dovrà essere però esclusa dalle normali operazioni di pagamento e versamento crediti.

La possibilità di aprire conti di deposito è data da banche e istituti di credito. In virtù di questo, la somma depositata restituisce dei piccoli interessi dopo un periodo di tempo stabilito. Investire su questi conti significa avere da parte una somma al riparo da prelievi e pagamenti.

I limiti degli importi sono stabiliti dalla banca o istituto di credito presso i quali si deposita il denaro. Alcuni istituti consentono depositi minimi di 1.000 euro. Il massimo importo depositabile è a discrezione dell’istituto. Si tratta comunque di massimali piuttosto alti.

Per aprire un conto deposito sono sufficienti poche procedure. È necessario essere titolari di un conto corrente bancario. In quanto lo useremo come conto di appoggio per il nostro deposito.

Le finalità e i costi di gestione saranno ovviamente differenti rispetto a un conto corrente bancario tradizionale. Inoltre, bisogna presentare all’istituto di credito le copie dei seguenti documenti:

• documento di identità

• codice fiscale

• certificato di residenza

Maggiori dettagli li trovate anche qui: https://www.ilmigliorcontodeposito.com/

Sicurezza conti deposito: fondo interbancario di tutela

La somma depositata è garantita da un accordo effettuato dalle tra le banche e istituti di credito italiani ed extracomunitari. Tale accordo è rappresentato dal Fondo interbancario di tutela dei depositi. Il fondo è supervisionato dalla Banca d’Italia.

In caso di insolvenza o fallimento dell’istituto di credito, il risparmiatore ha diritto a un rimborso minimo di 100.000 euro. Il rimborso è previsto solo per la liquidità versata dal risparmiatore. In quanto non risulta come patrimonio attivo della banca.

È consigliabile distribuire la somma tenuta in deposito. Il rimborso infatti è previsto fino a un massimo di 100.000 euro per depositi in un singolo istituto. A prescindere da quanto depositato. Il diritto è esteso tuttavia anche nel caso in cui si è co-intestatari di uno stesso conto.

Per questo motivo è preferibile distribuire la somma fra diversi istituti aderenti al fondo. In questo modo, il rimborso sarà garantito se uno degli istituti fallisce. In quanto, per un altro di questi che gode invece di salute finanziaria, abbiamo diritto al rimborso.

Differenza tra conto corrente e conto deposito

Come accennato in precedenza, il conto deposito è un conto corrente bancario. Rispetto ai tradizionali conti corrente, i conti di deposito hanno diversi costi di apertura e di gestione.

Nel caso dei conti di deposito:

• le spese di apertura (e di chiusura) sono generalmente nulle, in quanto a carico dell’istituto

• alcuni istituti si fanno carico anche dell’imposta di bollo sull’estratto conto. In caso contrario, è del 0,2% sul totale delle somme depositate.

• il rendiconto è gratuito, in quanto avviene tramite e-mail.

• per sua natura non prevede commissioni per versamenti e prelievi. Né tantomeno trattenute sugli interessi maturati.

È diritto dell’istituto vagliare il livello di trasparenza dei fondi da depositare, in linea con le norme antiriciclaggio.

Cosa sono i conti di deposito vincolati

Il conto deposito vincolato, come suggerisce la definizione, prevede il blocco della libera disponibilità della somma investita. È un conto di risparmio che prevede maturazione di interessi. Pertanto, la somma resta vincolata per tutto il periodo concordato al momento dell’apertura.

Generalmente si va da 1 mese fino a 36. Se si intende disporre della cifra prima della scadenza del contratto di apertura conto, il cliente pagherà la penale prevista. E per giunta la perdita degli interessi maturati fino a quel momento.

I conti di deposito libero invece prevedono l’accesso alla disponibilità del denaro in qualsiasi momento. Tuttavia, gli interessi maturati sono di gran lunga inferiori a un conto vincolato.

Conti di deposito a confronto: quale scegliere

Prima di aprire un conto di deposito è fondamentale informarsi sulle condizioni economiche previste dall’istituto di credito. Ad esempio, ciò può esserci utile in quanto alcuni istituti offrono condizioni particolarmente vantaggiose rispetto ai concorrenti.

Allo stesso modo, è opportuno conoscere quale sia la penale prevista se si intende usufruire della somma in anticipo. Se si desidera un conto un minimo di flessibilità, si può optare per un conto libero. Eviteremo così perlomeno il pagamento della penale.

È utile e conveniente fare diversi preventivi tra banche e istituti. Dopodiché decidere presso quale banca aprirlo. Vi sono preventivi gratuiti online che illustrano tempi, costi e rendimenti per ciascun istituto. I conti online sono preferibili in quanto hanno costi ancora inferiori (niente costi di sede né di personale). Per avere un’idea precisa e aggiornata su tassi di interesse e molto altro potete andare su https://www.ilmigliorcontodeposito.com/ o in alternativa su:

https://www.conto-deposito.it/

https://www.focusmo.it/

Altresì utile non confondersi con altri prodotti simili e annessi. Ad esempio, non farsi influenzare da promotori interni agli istituti che propongo ulteriori offerte finanziarie. Assicuratevi che il conto corrente di appoggio svolga tale funzione e basta. E quindi a costi minimi.

Ulteriori Approfondimenti

Il Miglior Conto Deposito - https://www.ilmigliorcontodeposito.com/

Conto Deposito Online - https://www.conto-deposito.it/

Focus Mutui Online e Finanza - https://www.focusmo.it/

Ufficio Stampa Fattoretto srl Digital Finance
www.massimofattoretto.com

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.