Home . Immediapress . Formazione e Lavoro . BPER Banca, consegnate le Borse di studio "Fondazione Centocinquantesimo"

BPER Banca, consegnate le Borse di studio "Fondazione Centocinquantesimo"

FORMAZIONE E LAVORO

Si è svolta ieri pomeriggio a Reggio Emilia, presso l'aula D2.6 dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in viale Allegri, la cerimonia di consegna di 19 Borse di studio "Fondazione Centocinquantesimo" (3 da 700 euro e 16 da 500 euro), che BPER Banca ha destinato agli studenti meritevoli provenienti dalle province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza, relativamente all’anno scolastico 2015-2016.

Per BPER Banca hanno partecipato il Responsabile Vicario della Direzione Territoriale Emilia Ovest, Fabrizio Favali, e l’Area Manager di Reggio Emilia, Paolo Vacondio. Alla cerimonia erano inoltre presenti il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Reggio Emilia, Buscaino Felicita, e il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Parma e Piacenza Maurizio Bocedi.

Nel suo intervento, Fabrizio Favali ha sottolineato: "Ogni anno il nostro Istituto attribuisce alla valorizzazione delle risorse umane diverse iniziative che puntano a un aiuto concreto. Questa iniziativa è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione che BPER Banca riserva al territorio, con particolare riguardo al mondo della scuola e della cultura giovanile. Vogliamo infatti sottolineare il ruolo e la centralità dei ragazzi e delle ragazze che saranno, in futuro, il motore trainante della società".

Il premio, giunto quest’anno alla 51° edizione, venne istituito nel 1967 in occasione della ricorrenza del Centenario della fondazione di BPER Banca (allora Banca popolare di Modena) ed è esteso a tutti gli studenti delle province italiane in cui la Banca è presente. Un giubileo che si aggiunge a quello dei 150 anni della nascita dell’Istituto, festeggiati lo scorso anno.

Complessivamente BPER Banca ha assegnato quest'anno 240 borse di studio (80 da 700 euro e 160 da 500 euro), distribuite tra gli studenti delle scuole superiori di tutte le province in cui l’Istituto è rappresentato.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI