Home . Immediapress . Ict . Vivere le persone, ascoltare le emozioni: il neuromarketing per i brand

Vivere le persone, ascoltare le emozioni: il neuromarketing per i brand

ICT
Vivere le persone, ascoltare le emozioni: il neuromarketing per i brand

La partecipazione e il coinvolgimento delle persone sono la chiave per costruire esperienze e relazioni di valore per i brand.

Le persone non sono solo semplici consumatori, e non si possono più incasellare in etichette preformate e in comportamenti prevedibili. Nelle attività di marketing, sono diventate una parte integrante dell’intero processo e flusso di progettazione di prodotti, servizi, contenuti, negozi e molto altro. Per le aziende diventa sempre più importante mettere la persona al centro, che significa soddisfare il suo reale bisogno di sentirsi parte decisionale del marketing di oggi.

In questa età contrassegnata dalle teorie del neo Premio Nobel per l'economia Richard Thaler, uno dei pionieri della ricerca psicologica applicata allo studio delle decisioni economiche, è sempre più forte il coinvolgimento delle persone in ogni fase del percorso in cui i brand instaurano una relazione con le persone, in qualsiasi dimensione.

Le migliori esperienze nascono ascoltando chi le vive

Per migliorare le esperienze, e progettare nuove esperienze efficaci, c'è un'unica via possibile: vivere le persone e ascoltare le loro emozioni. Le esperienze devono essere concepite sempre insieme alle persone, per le persone.

Il punto di partenza è sempre la Persona: l'analisi delle sue emozioni, dei suoi comportamenti e delle sue risposte implicite in maniera oggettiva, permette di progettare esperienze efficaci e di creare relazioni autentiche.

La costruzione della Customer Experience, l'analisi e il miglioramento delle performance e lo studio strategico della relazione che si crea tra le persone e i contenuti nei diversi canali, è un disegno che deve essere seguito passo passo vicino alle persone.

Questo è quello che facciamo con le persone: le coinvolgiamo, le osserviamo, parliamo con loro, diamo valore ad ogni parola e ad ogni emozione, perché è solo così che possiamo costruire le migliori esperienze di brand, di prodotto e di acquisto.

Le tecniche del neuromarketing contribuiscono considerevolmente ad ampliare la conoscenza delle persone studiandone le interazioni: grazie a questo approccio a metà strada tra psicologia ed economia, è possibile tradurre il linguaggio delle persone per trasmetterlo alle aziende.

Experience Lab: un luogo dove progettare insieme alle persone

Dal layout di negozi innovativi alla misurazione di sofisticate applicazioni di vendita per l'alta moda, dall'analisi dell'interazione di forni altamente tecnologici alla misurazione di sofisticate forme di comunicazione e marketing, le ricerche di neuromarketing sono applicabili a qualsiasi contesto.

Experience Lab è il luogo in cui TSW lavora con le persone per progettare, testare e migliorare l’esperienza di prodotti e servizi.

- Nel nostro flusso di analisi dell'esperienza abbiamo integrato la valutazione delle risposte implicite e della componente emozionale, che siamo in grado di misurare;

- analizziamo l’esperienza delle persone anche nei contesti fisici;

- Ci avvaliamo di strumenti impiegati nelle psicologie applicate, quali eye-tracking e IAT (implicit Association Test), con l'expertise di un team dedicato composto da Dottori di ricerca, Psicologi cognitivi e tecnici specializzati nella materia.

Gli strumenti di neuromarketing

Attraverso l'eye tracking è possibile tracciare i movimenti oculari delle persone, così da creare una heat map che identifica le aree di maggiore interesse e attenzione, e allo stesso tempo quelle meno d'impatto all'occhio umano. Con l'eye tracking si può ottimizzare l'architettura informativa di un sito, la struttura dei contenuti in una pagina o in una app, i punti di interesse all'interno di uno spot televisivo e il posizionamento dei prodotti negli scaffali di un negozio.

(clicca qui per scoprirne di più)

Attraverso lo IAT (Implicit Association Test) si misurano le associazioni implicite che si vengono a creare nella mente delle persone tra un brand e una sua caratteristica. La percezione del brand è un fattore strategico da monitorare per comprendere se, nella mente dell'utente, il brand riesce nettamente a differenziarsi rispetto ad un competitor oppure a modificare la propria percezione a seguito della visualizzazione di un determinato contenuto

(clicca qui per scoprire di più)

Per saperne di più contatta
TSW s.r.l
VIA TERRAGLIO 68
31100 TREVISO (TV)
https://experience.tsw.it/
Email: info@tsw.it
Tel: 039 0422 5115

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI