Home . Immediapress . Politica e PA . Promessa mantenuta? Promise Checking sul programma elettorale di Roberto Maroni

Promessa mantenuta? Promise Checking sul programma elettorale di Roberto Maroni

POLITICA E PA
Promessa mantenuta? Promise Checking sul programma elettorale di Roberto Maroni

Pescara, 6 marzo 2017 - Il sito Promise Checking per la prima volta pubblica un’analisi sistematica delle promesse contenute nel programma elettorale del governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

A commentare l'operato del governo regionale, il presidente stesso e i consiglieri d’opposizione Enrico Brambilla, presidente del gruppo PD Lombardia, e Gianmarco Corbetta, presidente del gruppo consiliare M5S Lombardia.

Nel suo ampio contributo - che costituisce anche una sorta di bilancio dei primi tre anni di governo - Roberto Maroni non manca di parlare del Referendum consultivo sull’autonomia regionale: "Il mio obiettivo è quello di ottenere un mandato dal popolo lombardo per avere maggiore autonomia. E per autonomia intendo anche e soprattutto l’autonomia fiscale".

Il 28 gennaio scorso, infatti, il governatore lombardo, insieme al suo omologo del Veneto, Luca Zaia, ha scritto una lettera al governo, dichiara lo stesso Maroni, "per ribadire la nostra volontà per accorpare i Referendum consultivi per avere maggiore autonomia da Roma alle elezioni amministrative".

Il confronto tra le opinioni dei politici intervenuti sul sito Promise Checking tramite interviste testuali o telefoniche riguarda la quasi totalità degli ambiti d’intervento del governo, da Economia e fiscalità a Famiglia, welfare e sanità, da Ricerca e innovazione a Sicurezza e lotta alla criminalità organizzata.

Promise Checking analizza programmi e promesse elettorali dei presidenti regionali, riportando le posizioni di governo e opposizione: "Non vogliamo esagerare l’importanza del programma elettorale, poiché, nel momento della sua attuazione, la politica deve tener conto di variabili, contingenze, emergenze che possono alterare le priorità attuative. Tuttavia, la 'promessa' resta una credibile base di confronto e dialogo tra l’eletto e gli elettori e un elemento imprescindibile della responsabilità dell’amministratore pubblico", afferma Silvio Maresca, ideatore del progetto Promise Checking e presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Etipublica (già on-line con la testata di dibattito pubblico Pro\Versi).

Sito: www.promisechecking.it
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/iproversi
Twitter: twitter.com/iproversi
Per info: info@promisechecking.it
Tel. Redazione Promise Checking: 085-83698138.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI