Home . Immediapress . Salute e Benessere . Purina invita le organizzazioni a raccogliere i frutti dell'iniziativa "Porta gli animali da compagnia al lavoro"

Purina invita le organizzazioni a raccogliere i frutti dell'iniziativa "Porta gli animali da compagnia al lavoro"

SALUTE E BENESSERE

LOSANNA, Svizzera, September 18, 2017 /PRNewswire/ --

Alcuni studi[1] hanno dimostrato che permettere ai dipendenti di portare gli animali da compagnia al lavoro aumenta la soddisfazione e riduce lo stress  

Nestlé Purina invita le imprese e le organizzazioni di tutta Europa a entrare a far parte della Pets at Work Alliance e sfruttare l'impatto positivo che gli animali da compagnia possono avere in un ambiente professionale. Noi di Purina crediamo che gli animali da compagnia e le persone stiano meglio insieme, soprattutto sul luogo di lavoro, e sappiamo per esperienza che tenere animali da compagnia sul posto di lavoro ha un impatto positivo significativo sulla salute mentale e fisica dei dipendenti. Purina sta collaborando, dando loro supporto, con le aziende di tutta Europa che desiderano entrare a far parte della Pets at Work Alliance, con l'obiettivo di instaurare 200 partnership entro il 2020 in linea con l'impegno assunto dalla società nell'ambito del programma Purina in Society.

     (Photo: http://mma.prnewswire.com/media/557028/Nestle_Purina_PETS_AT_WORK_EU_Infographic.jpg )

Da quando sono stati introdotti gli animali da compagnia sul luogo di lavoro nel 2003, Purina è stata testimone in prima persona dei numerosi vantaggi per l'attività e la salute dei suoi dipendenti, inclusi una maggior interazione tra lavoratori, un aumento della fidelizzazione, una maggior produttività e riduzione dei livelli di stress. I risultati incoraggianti ottenuti dal programma fino ad ora hanno spinto Purina a invitare altri leader europei a trarre vantaggio dai risultati comprovati del programma.

"Pets at Work è molto di più di un programma: è un movimento che ha dimostrato di essere in grado di offrire un gran numero di vantaggi, come il miglioramento dell'atmosfera sul luogo di lavoro e dell'equilibrio tra vita professionale e vita privata e la promozione della socializzazione tra i dipendenti", ha dichiarato Bernard Meunier, CEO di Nestlé Purina PetCare Europa, Medio Oriente e Nord Africa. "La costituzione del nostro programma Pets at Work ha fornito delle lezioni importanti per la sua corretta implementazione, e in base a questa esperienza abbiamo sviluppato materiali e linee guida per le organizzazioni che desiderano introdurre questo tipo di programma".

Grazie al successo dell'iniziativa, Pets at Work ha acquisito slancio nelle sedi di Purina in tutta Europa. Ad esempio, in Francia da sempre gli animali da compagnia vengono accolti sul luogo di lavoro, mentre la Germania ha iniziato ad aprire le porte agli animali da compagnia nel 2011. Italia e Regno Unito hanno seguito l'esempio nel 2014 e molte altre sedi hanno dato inizio alla transizione verso luoghi di lavoro che ammettono la presenza di animali da compagnia. Analogamente a Purina, altre aziende in tutta Europa stanno prendendo nota dei benefici reciproci per le imprese e i dipendenti derivanti dall'ammissione degli animali da compagnia sul lavoro e stanno offrendo vantaggi più flessibili che promuovono l'attrazione e la fidelizzazione dei dipendenti.

"Alcune aziende italiane sostengono già entusiasticamente la presenza degli animali da compagnia sul luogo di lavoro", afferma Germano Calvi, Responsabile Ricerca e Data Science presso Publicis Communication Italia. "Collaboriamo con Purina da qualche tempo, e in questo periodo abbiamo potuto notare quanto l'iniziativa "Pets at Work" sia realmente apprezzata dai loro dipendenti e promuova la creazione di un'atmosfera serena in ufficio. Per questo motivo, abbiamo deciso di adottare a nostra volta un progetto simile e Purina ci ha fornito i migliori consigli possibili per farlo. Questa iniziativa ha riscosso un enorme successo anche tra i nostri dipendenti, pertanto siamo lieti di diventare membri della Pets at Work Alliance".

Recentemente Purina ha condotto il sondaggio Pets at Work 2017 per raccogliere informazioni più dettagliate sugli atteggiamenti nei confronti dell'iniziativa e sui benefici percepiti della possibilità di portare il proprio animale da compagnia con sé al lavoro. Il sondaggio, nel corso del quale sono stati intervistati 3.221 proprietari di cani europei in otto paesi in Europa (Regno Unito, Francia, Germania, Russia, Italia, Spagna, Svizzera e Portogallo) di età compresa tra i 18 e i 65 anni, rafforza ulteriormente la convinzione di Purina che gli animali da compagnia siano e debbano essere i benvenuti sul luogo di lavoro. Il sondaggio ha restituito dati positivi, tra i quali:

1. Randolph T. Barker, et al. (2012) "Preliminary investigation of employee's dog presence on stress and organizational perceptions", International Journal of Workplace Health Management, Vol. 5 Pubblicazione: 1, pp.15-30, https://doi.org/10.1108/17538351211215366

Maggiori informazioni sul sondaggio saranno rese note nelle prossime settimane.  

Per maggiori informazioni sulla Pets at Work Alliance e sulle modalità di adesione, visitare: http://www.petsatworkalliance.com 

Informazioni su Nestlé Purina PetCare EMENA  

Nestlé Purina PetCare EMENA (Europa, Medio Oriente, Nord Africa) ritiene che gli animali da compagnia e le persone stiano meglio insieme e si impegna ad aiutare gli animali da compagnia a vivere più a lungo, più felici e più sani attraverso un'alimentazione e una cura corrette. Da oltre 120 anni Purina è tra i pionieri nella fornitura di prodotti nutrienti e gustosi, realizzati nel rispetto dei più elevati standard di qualità e di sicurezza. La passione di Purina per gli animali da compagnia va ben oltre i progressi della loro nutrizione; nel 2016 Purina PetCare Europe ha lanciato i 10 impegni di Purina in Society al fine di avere un impatto positivo sugli animali da compagnia e sulla società, che comprendono la promozione dell'adozione di animali da compagnia, l'ammissione degli animali da compagnia sul luogo di lavoro e la contribuzione alla riduzione del rischio di obesità degli animali da compagnia. Il portafoglio Purina comprende molti degli alimenti per animali da compagnia più conosciuti e amati, come Felix®, Purina ONE®, Gourmet® e Pro Plan®.

Nestlé Purina PetCare, produttore di punta a livello globale di prodotti per animali da compagnia, fa parte della società svizzera Nestlé S.A., leader mondiale nei settori della nutrizione, della salute e del benessere.

Per maggiori informazioni, visitare il sito Web di Purina: https://www.purina.eu/

Informazioni sulla Pets at Work Alliance   europea

La Pets at Work Alliance è costituita da un gruppo di aziende e organizzazioni in tutta Europa che, condividendo la stessa convinzione di Purina - e cioè che le persone e gli animali da compagnia stanno meglio insieme - si impegna a promuovere la politica Pets at Work che mira a far sì che 200 organizzazioni aprano le porte agli animali da compagnia entro il 2020.

Purina è consapevole dei numerosi vantaggi di un luogo di lavoro pet-friendly per i dipendenti, quali ad esempio maggior partecipazione, livelli più alti di fidelizzazione e benessere, prestazioni e produttività superiori, aumento dell'ispirazione e minor stress. L'istituzione del nostro programma Pets at Work ci ha fornito delle lezioni importanti per una corretta implementazione, in campi quali la salute e la sicurezza, la responsabilizzazione, la formazione e i requisiti dello spazio lavorativo. Sulla base di questa esperienza, Purina ha sviluppato materiali e linee guida per le organizzazioni che desiderano introdurre il programma Pets at Work, incluse le linee guida sul comportamento degli animali da compagnia e sull'impegno dei dipendenti a garantire la sicurezza degli animali da compagnia e dei loro rispettivi proprietari o degli altri dipendenti.

Informazioni sul sondaggio  

Ipsos ha condotto l'indagine per conto di Purina, distribuendo complessivamente 3.221 interviste online tra gli intervistati appartenenti alla popolazione selezionata, tutti proprietari di cani e impiegati a tempo pieno. 400 partecipanti provenivano da Regno Unito, Francia, Germania, Russia, Italia e Spagna e 200 partecipanti provenivano dalla Svizzera e dal Portogallo, in base ai criteri dell'indagine. L'indagine ha escluso coloro che operano nel settore degli alimenti per animali da compagnia o che esercitano un'attività professionale connessa agli animali da compagnia, come i veterinari o gli allevatori. Sono stati selezionati per l'intervista altri 80 partecipanti membri della generazione Y (18-34) in Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Italia, Spagna e Svizzera. Il sondaggio è stato condotto nel 2017.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI