Sindrome da rientro? 5 consigli per combatterla

La fine delle vacanze è un momento difficile per tutti: Kellogg, con l'aiuto della nutrizionista Marta Carabelli, suggerisce le 5 regole d'oro per affrontare il rientro dalle vacanze.

Milano, 5 settembre 2018 - La chiamano sindrome da rientro o anche malessere psicologico e fisico da riadattamento all’attività lavorativa. L’addio agli aperitivi in spiaggia, alla crema solare e ai fenicotteri rosa risulta per molti di noi un vero e proprio trauma. Affrontare gli impegni quotidiani: il lavoro, la scuola, il traffico e il carico di email, possono causare nervosismo e spossatezza. La vacanza spesso è sinonimo di sregolatezza, non si hanno orari regolari per i pasti e magari meno ore di sonno. Dunque, come fare a ritrovare un equilibrio fra questi due estremi e rimettersi in pista in poco tempo, facilmente? Kellogg, azienda leader nella produzione di cereali per la prima colazione, ha chiesto alla nutrizionista, Dott.ssa Marta Carabelli di stilare un piccolo vademecum del rientro. Pochi e semplici accorgimenti da mettere in pratica per rendere un po’ più dolce il ritorno alla quotidianità e affrontare con la giusta dose di energia il ritorno alla vita lavorativa e familiare e l’autunno in arrivo:

- Ripristinare il ritmo sonno/veglia dormendo le ore sufficienti per un corretto riposo (3-4 ore a notte non sono sufficienti!).

- Reidratarsi con acqua o tè o tisane non zuccherate né dolcificate. Un bel bicchiere di acqua (se riuscite col limone) appena alzati è una buona abitudine.

- Ritornare a fare i 5 pasti al giorno, partendo sempre dalla prima colazione che non deve mai essere saltata.

- Assumere cibi poco elaborati facilmente digeribili, ricchi di fibre, vitamine e minerali per rimettere in funzione al meglio il nostro intestino che è stato messo a dura prova durante le ferie.

- Evitare cibi molto salati (ricordo che il sale è presente in moltissimi alimenti, in quantità elevata).

Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, il modo migliore per dare il via a una giornata impegnativa è cominciare con una colazione varia e bilanciata che aiuti a riavviare l’organismo e che fornisca la giusta dose di energia e slancio per tutte le attività del giorno.

I consigli della nutrizionista per la prima colazione

Tra le sei referenze che compongono la gamma di W.K. Kellogg - nuovo marchio che porta il nome del fondatore dell’azienda incarnandone i valori, e segna l’ingresso di Kellogg nel segmento Bio e Super Food - Marta Carabelli ha scelto la variante BIO con cereali integrali per la caratteristica di essere realizzati con un unico e solo ingrediente: il frumento integrale. Ricchi di fibre, a basso contenuto di sale e senza zuccheri aggiunti, i W.K. Kellogg BIO con cereali integrali costituiscono un’utile fonte di magnesio che aiuta a ridurre la stanchezza e la fatica , la carica ideale per affrontare la giornata.

Il suo consiglio? Aggiungere un tocco di frutta fresca per un corretto apporto di sali minerali e vitamine e completare con un alimento ricco di proteine come lo yogurt fresco, per accumulare energie e dare un aiuto all’intestino fin dal mattino. Per chi invece non vuole rinunciare a una coccola in più, è disponibile la versione al cioccolato.

Il nuovo brand W.K. Kellogg offre una gamma completa di cereali con ingredienti di origine vegetale, per una colazione ricca di nutrienti e del potere della natura, per rispondere alla richiesta sempre crescente di quei consumatori che si prendono cura del proprio corpo e che sono sempre attenti agli ingredienti di cui sono composti i prodotti che acquistano ma che non vogliono comunque rinunciare al gusto.

Oltre alle due versioni BIO ai cereali integrali - Original e Choco - la gamma si completa con due varietà Superfood e Granola – con farro e mirtilli rossi o semi di zucca e chia – e due senza zuccheri aggiunti – con albicocca e semi di zucca o frutta secca.

A proposito di Kellogg
In Kellogg Company (NYSE: K), ci impegniamo per migliorare e soddisfare il mondo con food e brand di valore.
Tra i nostri amati brand ci sono Pringles, Special K, Kellogg's Frosted Flakes, Kellogg's Corn Flakes, Rice Krispies, Kellogg’s Extra, Coco Pops e molti altri. Le vendite nette per il 2017 si sono assestate a circa 13 miliardi di dollari, e sono costituite principalmente da snack e cibi pronti come cereali e surgelati. I marchi Kellogg sono amati nei mercati di tutto il mondo. Siamo anche un’azienda con Cuore & Anima, impegnata a creare 3 miliardi di giorni migliori - Better Days – entro il 2025 attraverso la nostra piattaforma di impegno globale Breakfasts for Better Days. Per maggiori informazioni visitate https://www.kelloggs.it/it_IT/home.html www.KelloggCompany.com o la pagina Facebook e il profilo Instragram Kellogg.

UFFICIO STAMPA KELLOGG ITALIA
Marta Giglio
marta.giglio@publicisconsultants.it
Tel: 02 77336.403

KELLOGG ITALIA
Sara Faravelli
sara.faravelli@kellogg.com
Mob: 3428911313