Home . Intrattenimento . . Libri: il filatelico Bolaffi fu partigiano, pubblicati i diari inediti

Libri: il filatelico Bolaffi fu partigiano, pubblicati i diari inediti

Durante la Resistenza si chiamo' con il nome di battaglia di Aldo Laghi

Durante la Resistenza Aldo Laghi - al secolo il filatelico Giulio Bolaffi -, comandante partigiano della IV Divisione Giustizia e Libertà, tenne un diario nel quale registrò quotidianamente la sua attività di organizzazione militare e di gestione della vita di banda. I nove taccuini che si sono conservati coprono 14 mesi, dalla primavera del 1944 all'estate del 1945, a Liberazione ormai avvenuta.

Quei taccuini vedono ora la luce con il volume "Partigiani in Val di Susa I nove diari di Aldo Longhi", di Guido Bolaffi (a cura di Chiara Colombini), pubblicato da Franco Angeli Editore (pagine 496, euro 42).

Laghi scrive di getto, per se stesso, per aiutarsi a ricordare persone, luoghi, cifre, incontri e avvenimenti importanti, tutte informazioni utili nella lotta e per la lotta, senza alcun intento narrativo. Grazie all'accurato lavoro di scavo archivistico e di incrocio con altre fonti compiuto da Chiara Colombini i diari possono riprendere vita e disvelare al lettore di oggi l'avventura partigiana di Laghi. Quello che ne emerge è un racconto del tutto antiretorico ma non per questo meno vitale, nel quale affiorano la complessità e la diversità delle scelte compiute da chi combatteva, riaffermandone il valore e l'importanza. (segue)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.