Home . Intrattenimento . Spettacolo . A Sinigallia la lettera di esclusione Esibizione sul palco fuori concorso

A Sinigallia la lettera di esclusione Esibizione sul palco fuori concorso

SPETTACOLO
A Sinigallia la lettera di esclusione Esibizione sul palco fuori concorso

Sanremo, 21 feb. (Adnkronos/Ign) - E' stata consegnata a Riccardo Sinigallia e alla casa discografica Sugar la lettera di contestazione e contemporanea esclusione del brano 'Prima di andare via' dalla gara, ai sensi dell'art. 6 del Regolamento del Festival. Per il cantante, quindi, un'esibizione sul palco dell'Ariston proprio nella serata Club del Festival 'fuori gara'.

Il caso Sinigallia è esploso dopo la pubblicazione del video, in cui l'artista canta 'Prima di andare via', il brano presentato a Sanremo, in un festival tenutosi nel giugno scorso a Cremona. A pubblicare il video dell'esecuzione pubblica è stato il sito del quotidiano 'La Provincia di Cremona'. La direzione musicale e artistica del Festival (annunciata da Leone e su cui Fazio ha puntualizzato: "Applicheremo il regolamento. Punto e basta"), ha deciso l'esclusione dell'ex Tiromancino. Il video della sua esecuzione sarebbe stata giudicata prova documentale valida per decretare la squalifica del cantante.

Il diretto interessato tace. Sconcerto, invece, dalla casa discografica Sugar di Caterina Caselli, una volta scoppiato il caso: nessuno era a conoscenza del video. Sinigallia, a differenza degli artisti della scuderia Sugar, ha portato alla casa discografica il progetto sanremese già chiuso senza che lo staff della casa discografica intervenisse come usa abitualmente fare con i suoi talenti. E soprattutto aveva presentato i due brani sanremesi alla casa discografica come assolutamente inediti e non eseguiti in pubblico prima. Per questo la Sugar potrebbe ritenersi parte lesa.

Nel corso della tradizionale conferenza stampa a tenere banco sono stati gli ascolti, bassi anche per la terza serata. "Ieri sera è stata una serata difficile per l'organizzazione, tra il flash mob e il miniconcerto di Arbore - ha commentato Fabio Fazio - Abbiamo preso una decisione importante. Ormai è 'rischia tutto': la gara dei Giovani stasera sarà anticipata alle 22,40. Il risultato però, abbiate pietà, lo diamo alla fine. Vorrei tenere il televoto aperto il più possibile per non penalizzare nessuno". Fazio poi ha scherzato: "E attenti ai commenti che sono cattivissimo! Da oggi sono un ex buonista".

"Grandi ospiti? Non è che non ci abbiamo pensato. Non è che sia facile avere Ligabue due volte, Cat Stevens, Rufus, Paolo Nutini, Stromae, Carrà. Se ci fate avere un aumento di budget, possiamo vedere. Io comunque rivendico l'imprevedibilità delle scelte - ha commentato ancora Fazio riguardo allo share -. Certamente va fatta un'analisi sugli ascolti. Ma le analisi ex post lasciano il tempo che trovano".

Anche Luciana Littizzetto è intervenuta sul dibatto intorno agli ospiti. "Abbiamo scelto gli ospiti sbagliati? Io veramente tra Franca Valeri e Raffaella Carrà da un lato e Katy Perry e Demi Moore dall'altro, scelgo Franca e Raffa tutta la vita!", dice con la consueta schiettezza Lucianina. "Chiaramente - ha aggiunto - vi posso rivelare che abbiamo provato anche ad avere Michelle Obama, che era il mio grande sogno ma non chiaramente non è stato possibile averla". Poi Fazio ha aggiunto: "Da giugno ad oggi abbiamo cercato tutti, se volete ve li dico in ordine alfabetico. Fiorello? Credete che non ci abbiamo provato? Paul McCartney, David Gilmore e tanti altri. Ma devono coincidere tante cose e anche tornare i conti. Però vi inviterei a riflettere sul fatto che ci sono in questo Sanremo grandissimi ospiti. Io per esempio sono felicissimo di annunciarvi che domani sera per la finale avremo anche Claudia Cardinale".

Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone argina la questione degli ascolti. "Sono felice del recupero degli ascolti della terza serata rispetto alla seconda - ha detto - con un punto percentuale di share in più realizzato. Non ci siamo fatti intimidire dalla percezione diffusa sul calo delle puntate precedenti, al punto di decidere di aprire la terza puntata con un omaggio ad Abbado. Segno che la ricerca della qualità deve prevalere sempre sugli ascolti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.