Home . Intrattenimento . Spettacolo . Clooney torna alla regia, presto un film sullo scandalo britannico delle intercettazioni

Clooney torna alla regia, presto un film sullo scandalo britannico delle intercettazioni

SPETTACOLO
Clooney torna alla regia, presto un film sullo scandalo britannico delle intercettazioni

George Clooney (Infophoto)

George Clooney porterà lo scandalo britannico delle intercettazioni illegali dell'impero mediatico di Rupert Murdoch sul grande schermo, lo riferiscono oggi pubblicazioni statunitensi. La pellicola, dicono le fonti, che sarà anche il prossimo progetto cinematografico dell'attore come regista, sarà basata sul libro 'Hack Attack' del giornalista britannico Nick Davies. Davies fu colui che rivelò che alcuni giornalisti che lavoravano per il periodico 'News of the World', del gruppo di Rupert Murdoch, realizzavano intercettazioni illegali e utilizzavano metodi poco puliti per accedere ad informazioni riguardanti politici, gente famosa e personaggi particolari.

"Nick è un giornalista valido e tenace, e per noi è un onore fare un film basato su un suo libro", dice Clooney in un comunicato riportato da "The Hollywood Reporter". L'inizio delle riprese è previsto per il 2015. Non è la prima volta che George Clooney tratta temi giornalistici e politici nei suoi film come regista. Nel 2005 girò infatti 'Good Night, and Good Luck', sul giornalista Edward R. Murrow all'epoca di McCarthy; il thriller 'Le Idi di Marzo' girava intorno agli atti di corruzione posti in essere nei periodi delle campagne elettorali, e l'ultimo film che ha diretto, 'The Monuments Men', ha il suo fulcro nel trafugamento di opere d'arte durante la Seconda Guerra Mondiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.