Home . Intrattenimento . Spettacolo . Edoardo Bennato: "Ho un album pronto ma non me lo fanno pubblicare"

Edoardo Bennato: "Ho un album pronto ma non me lo fanno pubblicare"

'I giochi li fanno i discografici' ha rivelato il cantante, ospite a Napoli dell'evento Panorama Italia

SPETTACOLO
Edoardo Bennato: Ho un album pronto ma non me lo fanno pubblicare

Edoardo Bennato (Foto Infophoto)

Edoardo Bennato, ospite a Napoli dell'evento Panorama d'Italia, ha rivelato oggi di avere pronto un album che per ora, alle sue condizioni, non gli vogliono pubblicare. "Sì, ho una ventina di nuove canzoni pronte. Ho anche il titolo dell'album. Ma non sono io che faccio i giochi": Il cantautore partenopeo stupisce il pubblico, dicendo che in questo momento i discografici che ha interpellato non sono pronti a pubblicare il suo nuovo album, non alle sue condizioni.

"In questo momento i giochi li fanno le radio, le case discografiche, non io -ha spiegato, rispondendo ad un'intervista pubblica al complesso monumentale Donna Regina- Magari a qualcuno questi discorsi sembreranno strani e mi chiederà come mai uno come me che ha fatto storia della musica in Italia, che è la storia della musica, in questo momento non può fare un album nuovo. Ebbene, che ci crediate o no la situazione è questa. I pezzi sono bellissimi, mi piacciono moltissimo, ma per il momento me li canto per conto mio".

Alle domande di ulteriori spiegazioni, Bennato ha aggiunto: "A settembre scorso il direttore artistico e commerciale di una delle tre case discografiche rimaste mi ha detto: ho ascoltato queste tue nuove canzoni, sono bellissime, sei come il vino, invecchiando migliori, sono bellissimi anche i video. Però vedi, io ho una responsabilità nei confronti dei miei dipendenti, devo far quadrare il bilancio e quindi non sono in grado di promuovere le tue canzoni a meno che tu non venga a Sanremo. E io gli ho detto: ti ringrazio dell'invito ma a questo punto le canzoni preferisco farmele per conto mio, tra me e Sanremo c'è un'incompatibilità, a Sanremo invita qualcun altro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.