Home . Intrattenimento . Spettacolo . I Clooney prendono casa a New York, e Amal conquista Manhattan

I Clooney prendono casa a New York, e Amal conquista Manhattan

L'attore sta girando un film con Julia Roberts diretto da Jodie Foster, ma la moglie affascina la città

SPETTACOLO
I Clooney prendono casa a New York, e Amal conquista Manhattan

Solo un anno fa Amal Clooney entrava in una trattoria nel West Village con in mano delle carte contenenti legislazioni e pratiche sulle Nazioni Unite, dove veniva paparazzata dai reporter. Sei mesi dopo le nozze principesche a Venezia, i Clooney vivono ora stabilmente a New York. Entrambi lavorano nella Grande Mela: George sta girando insieme a Julia Roberts la pellicola "Money Monster", diretta da Jodie Foster.

L'attore 53enne ha già girato in varie occasioni nella città, e per i newyorkesi è ormai quasi diventata un'abitudine l'andare e venire delle stelle di Hollywood, ma in questo caso Clooney non è da solo. La sua sposa glam sta creando scompiglio fra i newyorkesi ormai abituati alle celebrità. "Di colpo, George ha una nuova personalità, come marito di una donna bella, fashion, intelligente" ha dichiarato l'agente Peggy Siegal al quotidiano "The New York Times".

Due giorni fa, il "New York Daily News" ha titolato con convinzione "George e Amal conquistano Manhattan", pubblicando una lista di locali nei quali i due sposini sono stati adocchiati. Inoltre, l'abbigliamento dell'avvocatessa 37enne viene scandagliato con la lente di ingrandimento nel blog "Amal Clooney Style" intervistando i testimoni che la hanno vista in questo o quel locale. Il proprietario di un ristorante greco ha raccontato al giornale che Clooney è stato nel suo locale senza Amal, ma invece accompagnato dal suo collega Bill Murray. "E' andato tutto molto bene, entrambi erano a loro agio e rilassati - ha detto- sono persone molto molto piacevoli".

Il manager di un negozio vintage a SoHo, un quartiere modaiolo di moda di New York, ha detto al "New York Times" che Amal è stata nella sua boutique. "C'erano un paio di clienti dentro, e uno di loro le ha scattato una foto. Lei è stata molto gentile". Persino Tina Brow, la redattrice della rivista "New York", 'massacratrice' delle celebrità, ha dato la sensazione di essere in rapporti buoni con Amal. Nella Grande Mela, Amal non è insomma una semplice appendice del più famoso marito.

Recentemente si è saputo che il legale, nata in Libano nel 1978 (e che parla inglese, francese e arabo fluentemente), difenderà l'ex presidente delle Maldive Mohamed Nasheed, condannato a 13 anni di prigione. Specializzata sul tema dei diritti umani, l'avvocatessa ha partecipato alla difesa del fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, della politica ucraina Julia Timoschenko, ed ha lavorato per le Nazioni Unite. Non si sa, per ora, quanto i coniugi Clooney si tratterranno a New York, ma entrambi si stanno certamente godendo la permanenza. Sono stati avvistati belli e splendenti nella loro residenza, l'hotel di lusso "The Carlyle" nel quartiere Upper East Side, così come in diversi bar e ristoranti. Lavorano e mangiano con amici.

Fanno le stesse cose che fanno le altre coppie, solo che loro sono seguiti permanentemente dai paparazzi. Così come è accaduto durante una cena a casa della giornalista Tina Brown. Dopo una cena a base di pesce e polenta, e conversazioni su Manhattan e sulla sua storia, i fotografi stavano aspettando appostati dietro la porta. George, ha raccontato la reporter, ha detto: "Se apriamo la porta, è pieno di paparazzi". Amal, senza fare una piega, gli ha preso la mano ed è uscita sorridente affianco a lui.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.