Home . Intrattenimento . Spettacolo . Musica: domani in scena al Teatro dal Verme 'Vincere da grandi'

Musica: domani in scena al Teatro dal Verme 'Vincere da grandi'

Progetto promosso dal Gioco del Lotto

SPETTACOLO
Musica: domani in scena al Teatro dal Verme 'Vincere da grandi'

Foto dal sito www.sistemainitalia.com/

Tappa milanese domani sera, al Teatro dal Verme, per 'Vincere da Grandi', il progetto promosso dal Gioco del Lotto. Per l'occasione il 'Sistema in Lombardia' e i 'Pomeriggi Musicali' propongono un’intera giornata dedicata alla musica e ai giovani. 'Vincere da grandi' è un progetto culturale e sociale cui hanno dato vita il Sistema Orchestre e Cori giovanili e infantili in Italia e il Gioco del Lotto, per offrire una fondamentale opportunità educativa alle famiglie che vivono in realtà urbane particolarmente difficili.

Partecipano al progetto i 'Nuclei' di Milano, Torino, Venezia, Firenze, Roma e Napoli, che coinvolgono complessivamente 2mila e 500 ragazzi. Grazie a Il Gioco del Lotto con 'Vincere da grandi', il sistema potrà ampliare l’offerta didattica gratuita e acquistare strumenti musicali per i ragazzi.

'El Sistema' (abbreviazione di 'El Sistema Nacional de Orquestas y Coros Juveniles e Infantiles de Venezuela', http://fundamusical.org.ve) è stato creato 40 anni fa in Venezuela, nel 1975, dal Maestro José Antonio Abreu, direttore d’orchestra, ex ministro della Cultura, candidato al Premio Nobel per la Pace, allo scopo di creare un sistema integrato di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, che garantisca l’accesso gratuito e libero ai bambini di ogni ceto sociale.

La musica come efficace strumento d’integrazione culturale e sociale e come modalità per lo sviluppo delle intelligenze dell’essere umano è la concezione alla base del Sistema. Oggi 'El Sistema' è una rete globale diffusa in più di 60 Paesi e coinvolge quasi un milione di bambini e ragazzi. La metà in Venezuela, 50mila in Europa, 10mila in Italia. In Italia il 'Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia' (www.sistemainitalia.com) è attivo dal 2010 per iniziativa del Maestro Claudio Abbado.

È strutturato su base regionale con il coordinamento del Comitato nazionale Onlus, di cui il Maestro José Antonio Abreu è Presidente onorario. Sono attivi 65 Nuclei in 15 regioni, con oltre 10mila giovani musicisti coinvolti. Il Sistema in Lombardia coinvolge attualmente più di 2mila bambini e ragazzi dai 5 ai 20 anni ed è diffuso soprattutto nell’area di Milano e Varese, in rapida estensione verso altre aree della Regione.

Offre l’opportunità di accesso gratuito alla musica a un numero sempre maggiore di bambini e giovani, in particolare tra coloro che vivono in situazioni di disagio culturale, economico, fisico e sociale. L’obiettivo è infatti quello di avvicinare alla musica, in modo inclusivo e orizzontale, persone che altrimenti non avrebbero accesso a questo tipo di educazione.

In Lombardia la rete dei Nuclei è composta da autorevoli Scuole di musica e da laboratori musicali istituiti da zero in alcune scuole e centri sociali, per portare la musica laddove non c’era. Parallelamente, il Sistema promuove le compagini orchestrali e corali 'di convergenza', formate cioè da giovani provenienti dai diversi Nuclei, ovvero FuturOrchestra (12-22 anni), Pyo-Pasquinelli Young Orchestra (8-12 anni) e Coro Song.

Sabato prossimo, dalle 11 alle 15.30, con una pausa dalle 12.30 alle 13.30, l’Open day 'A Nuclei uniti' vedrà protagonisti i piccoli musicisti dei Nuclei di Zona coordinati da Pilar Bravo e della Pyo-Pasquinelli Young Orchestra diretta da Carlo Taffuri. Tutte le famiglie possono assistere ai diversi momenti musicali che si susseguiranno con coro e orchestra. L’ingresso è libero.

La giornata culminerà alle ore 17 con i 'Carmina Burana' di Orff, eseguiti da FuturOrchestra, Cori Giovanili Feniarco e Coro Song, diretti da Alessandro Cadario, giovane direttore d’orchestra e compositore, per la 71a stagione dei Pomeriggi Musicali. I 'Carmina Burana' sono presentati per la prima volta nel cartellone del Pomeriggi Musicali.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI