Sanremo parte con i giovani, domani la selezione in diretta, i big saranno 20 /Foto

Verranno scelte domani le sei nuove proposte che parteciperanno a Sanremo 2016. La selezione avverrà fra dodici sfidanti e ai vincitori si aggiungeranno altri due cantanti provenienti da Area Sanremo (ex Accademia della canzone di Sanremo). 655 le canzoni quest’anno che si sono contese l'agognata meta dell'Ariston, 75 in più rispetto allo scorso anno, come ha sottolineato in conferenza stampa il direttore di Rai Uno Giancarlo Leone. "I giovani al centro del Festival di Sanremo", ha detto Leone, sottolineando l’evoluzione che ha portato, negli anni, per scelta del direttore artistico Carlo Conti, la parte del Festival dedicata alle nuove proposte, "dalla tarda serata alla prima, fino ad avere un format esclusivamente per loro". Quanto al concorso maggiore, "porteremo i big di Sanremo da diciotto a venti, cambiando il regolamento anche quest’anno", ha detto Conti.

I giurati della selezione per Sanremo Giovani sono sette: Piero Chiambretti, Rosita Celentano, Giovanni Allevi, Federico Russo, Carolina di Domenico, Andrea Delogu e lo stesso Carlo Conti, che condurrà la serata di domani in diretta su Rai1 da Villa Ormond a Sanremo. "I giovani di Sanremo incarnano, hegelianamente parlando, lo 'Spirito del tempo'". Allevi ha descritto così, in termini filosofici la propria esperienza di selezionatore. Con riferimento al filosofo tedesco Hegel, in conferenza stampa, Allevi parla di un Festival "più profondo di quanto si possa immaginare, segno dei tempi che viviamo".

"E’ il posto dove ho ‘timbrato’ per la prima volta il cartellino, sulla spiaggia e alla stazione". Usando un linguaggio nient’affatto filosofico, a differenza del suo collega giurato Allevi, Chiambretti ha rivelato così le sue prime esperienze nella città dei fiori. Dalle colonie estive che da Torino si venivano a fare al mare, alla conduzione del Festival, alla sua nuova esperienza di giurato: "Non mi sono fatto mancare nulla a Sanremo", conclude.

Guest star della serata saranno Leonardo Pieraccioni, Biagio Antonacci, Massimo Ceccherini e la popstar britannica Jasmine Thompson. Quest'ultima, unica ospite internazionale, è il giovanissimo fenomeno inglese con milioni di visualizzazioni su YouTube (a 10 anni ha debuttato con una deliziosa interpretazione di 'The Lazy Song' di Bruno Mars), musa dei migliori dj del momento e a solo 15 anni ai vertici delle classifiche radiofoniche con il suo primo singolo 'Adore' (certificato Oro in Italia). A proposito della partecipazione di Ceccherini, il direttore artistico Conti ha spiegato che "si maschererà, un po’ alla ‘Tale e quale show’, da qualcosa che non posso dire. Si tratta comunque di un misterioso ridimensionamento… nelle dimensioni".