Home . Intrattenimento . Spettacolo . Aggredito Maurizio Mastrini, il pianista derubato a Buenos Aires

Aggredito Maurizio Mastrini, il pianista derubato a Buenos Aires

30 giorni di prognosi, stop a concerti

SPETTACOLO
Aggredito Maurizio Mastrini, il pianista derubato a Buenos Aires

Il pianista Maurizio Mastrini

Il pianista italiano Maurizio Mastrini è stato aggredito e derubato nei giorni scorsi a a Buenos Aires, dopo un suo concerto. "Sono particolarmente provato per l’accaduto ma non ho nulla di grave fisicamente, anche se per riprendermi completamente dovrò riposare e non potrò tenere concerti per qualche tempo", spiega lo stesso Mastrini che è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari.

Mastrini si trovava a Buenos Aires per un concerto presso l’Istituto Italiano di Cultura, tappa del tour internazionale 'The Pianist', e stava passeggiando da solo, quando due uomini l’hanno aggredito alle spalle con l’intento di derubarlo. Nel corso della colluttazione i malviventi sono riusciti a strappargli portafogli ed un orologio di valore per poi fuggire in moto. Il pianista è stato soccorso dalla polizia municipale, che lo ha accompagnato al pronto soccorso e in commissariato per la denuncia. A Mastrini sono state riscontrate alcune ferite al braccio e alla mano sinistra ed alcuni ematomi per una prognosi complessiva di 30 giorni.

"Ci tengo molto a ringraziare la Direttrice dell’Istituto di Cultura Italiana Maria Mazza, l'ex Ambasciatrice Italiana in Argentina Liana Marolla e il Console Italiano Riccardo Smimmo che mi sono stati particolarmente vicini dopo la brutta avventura. Fatti come questo si sentono spesso purtroppo -ha aggiunto Mastrini- ma non si ha mai la percezione che possano capitare a noi. Spesso, mi hanno detto le forze dell'ordine, gli aggressori sono armati e quando si fa resistenza non ci pensano su ad essere ancora più violenti, quindi mi è andata bene".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI