Su Raiuno arriva il 'two women show' di Laura Pausini e Paola Cortellesi /Video

Musica, eleganza e divertimento. Su Raiuno è tutto pronto per il varietà che vede protagoniste due artiste, due grandi volti dello spettacolo: una cantante di fama internazionale ed un'attrice a dir poco poliedrica. Si intitolerà 'Laura&Paola' lo show che vedrà protagoniste Laura Pausini e Paola Cortellesi - per la prima volta insieme al timone di un programma tv - e che andrà in onda in prima serata sul canale principe della Rai il venerdì a partire dal prossimo 1° aprile alle 21.20.

Per la Pausini è un ritorno su Raiuno dopo l'esperienza di due anni fa con il programma 'Stasera Laura: ho creduto in un sogno', che vide la stessa Paola Cortellesi ospite della serata. "E' la prima volta che faccio un varietà vero, tradizionale - spiega la cantautrice ravennate - Guardo spesso Raiuno quando sono a casa in Italia e il fatto che la Rai mi abbia chiamato per questa nuova avventura mi lusinga molto. Senza Paola, però, non avrei accettato, non sarei stata capace di fare uno spettacolo vero e proprio - continua - Lei ha scritto questo programma e spero di essere alla sua altezza, visto che non sono un'attrice. E' un'avventura molto nuova per me e la prendo come tale, sono sicura mi insegnerà qualcosa di nuovo e di entusiasmante e voglio godermela tutta".

Le fa eco Paola Cortellesi. "Anch'io senza Laura non avrei probabilmente fatto questo show, perché è un'artista meravigliosa ed è una ragazza che non ha paura di niente - racconta l'attrice romana - Il programma vuole essere un varietà classico, ci piace l'idea di ripercorrere un genere che in questo momento non è in auge perché ci sono altri tipi di format più gettonati. E' un tentativo che stiamo facendo - dice - speriamo di proporre qualcosa di giusto, ciò che ci piacerebbe fare è qualcosa di iper-tradizionale, essendo molto legate alla tradizione cerchiamo di avvicinarci il più possibile. Speriamo di riuscirci".

Annunciati gli ospiti della prima serata tra cui Andrea Bocelli, Marco Mengoni, Noemi, Raoul Bova, Fabio De Luigi e un ospite a sorpresa che sarà presentato durante la serata e che non sarà Fiorello, anche se le due lasciano più di uno spiraglio su una possibile partecipazione dello showman siciliano in uno dei tre venerdì. "Abbiamo dei grandissimi nomi e talenti che verranno a giocare, a prendersi in giro insieme a noi - spiegano le due artiste - Ci rifacciamo alle classiche ospitate dei programmi di quando eravamo piccole. Essere vicine a tanti attori e cantanti, tra gag esilaranti e sketch più profondi, è allo stesso tempo emozionante e divertente. Tutti quelli che verranno vi dimostreranno che sono nostri amici e che si divertono moltissimo. Fiorello? Chissà, magari verrà, compatibilmente con i suoi impegni".

Era il 1974 quando 'Milleluci', il varietà con Mina e Raffaella Carrà entrava nei salotti italiani e intratteneva i telespettatori del sabato sera del servizio pubblico. Ora, più di quarant'anni dopo, il 'woman show' di Laura e Paola, da molti definito 'DuemilaLuci' o 'DuemilaLed' proprio per la somiglianza dei due format. Le due artiste, però, ci tengono a prendere in qualche modo le distanze da un paragone così alto.

"Milleluci andava in onda nel periodo d'oro della Rai e non si può ripetere un programma di quello spessore - raccontano Cortellesi e Pausini - Ci pesa un po' questo paragone perché Mina e Raffaella sono due donne ineguagliabili. E poi sono epoche diverse, tempistiche diverse, ai tempi loro c'era solo un programma Rai e non esisteva una concorrenza vera e propria. Era un'altra tv, erano altri tempi, ma quello è il varietà che ci piace. Noi ci divertiremo sperando di far divertire".

Laura e Paola, due fuoriclasse che nonostante la loro diversità hanno trovato da subito una profonda affinità, daranno dunque vita a un varietà in cui saranno al centro della scena attraverso il racconto delle loro vite. "E' un evento che aspettavamo da tanto tempo - spiega Andrea Fabiano, neodirettore di Raiuno - Ho avuto il privilegio di andare in studio durante le prove e ammirare la complicità, l'energia e le scintille che Laura e Paola scatenano insieme e non vedo l'ora di guardare questo show e godermi le tre serate in tv".

Il filo conduttore delle tre serate dell'1, 8 e 15 aprile, sarà la narrazione umana e professionale, dall'infanzia alla maturità, di due artiste, due mamme (la figlia di Paola si chiama Laura e viceversa) così diverse eppure così simili tra loro, pronte a mettersi in gioco e decise ad affrontare nuove sfide, ma non quella di una possibile conduzione di Sanremo nei prossimi anni. "Siamo molto simili nella meticolosità che abbiamo in ciò che facciamo - raccontano - Siamo un po' spaesate per questa nuova avventura ma ce la stiamo mettendo tutta. Sanremo? Fare un varietà come quello che stiamo cercando di realizzare noi oggi, comporta notti insonni e ansia, immaginiamoci condurre un festival come quello sanremese. Già è tanto per noi riuscire ad arrivare al sabato evitando l'infarto", scherzano.

A fare da cornice al programma (prodotto da Ballandi Multimedia e F&P Group) l'orchestra diretta da Paolo Carta, mentre la direzione artistica è affidata a Giampiero Solari. "L'idea della Rai è quella di cercare di portare il servizio pubblico alla creazione di valore - dice il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto - E questo programma, che vede protagoniste due artiste di grande talento, è la testimonianza del fatto che servizio pubblico e qualità possono e devono stare insieme".