Home . Intrattenimento . Spettacolo . Littizzetto: "Sì ai cani nei posti di lavoro, loro sono felici e tu pure"

Littizzetto: "Sì ai cani nei posti di lavoro, loro sono felici e tu pure"

SPETTACOLO
Littizzetto: Sì ai cani nei posti di lavoro, loro sono felici e tu pure

Luciana Littizzetto festeggia al telefono con i Sociopatici di Radio2 la giornata mondiale del cane in ufficio , iniziativa che oggi celebra l'influenza benefica dei i nostri amici a quattro zampe negli ambienti di lavoro. Lavorare insieme al proprio cane, secondo alcuni studi segnalati dai Sociopatici, non solo è piacevole per padrone e diretto interessato, ma influisce positivamente anche su efficienza, produttività e team working.

Andrea Delogu, sociopatica e appassionata di cani (la sua bastardina, ormai famosa, si chiama Spilla), insieme a Francesco Taddeucci ed Edoardo Ferrario, ai Sociopatici, oggi venerdì 24 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del cane in ufficio, ha trovato conforto in una collega legata al mondo canino tanto quanto lei, Luciana Littizzetto.

"Prima di Gigia volevo chiamarla Brunetta - ha raccontato l'attrice comica - perché era aggressivissima...poi mi è sembrato brutto, povera cagna. Anche alla passerella di Christo, sul lago d'Iseo, consentivano l'accesso dei cani, poveretti, bolliti per 5 km - continua Littizzetto - Ad ogni modo io sono d'accordo ai cani negli ambienti di lavoro, sotto la scrivania lì con te sono felici, così come negli ospedali, ambienti che possono avere bisogno dell'influsso benefico di animali come i cani. Naturalmente tutto dipende anche dal buon senso dei padroni". La Littizzetto ha trovato la sua Gigia in autostrada dalle parti di Rho diversi anni fa e l'ha portata a casa, nonostante la presenza di Alì Bau Bau, altro suo cane di allora.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI