Divorzio Pitt-Jolie, polizia Los Angeles: "Nessuna inchiesta sull'attore"

La polizia di Los Angeles nega che Brad Pitt sia sotto inchiesta per abusi fisici e verbali nei confronti dei figli, come ha riportato il sito Tmz. "Il dipartimento di polizia di Los Angeles non ha nessuna notizie o accusa riguardo ad abusi su minori", ha dichiarato la portavoce della polizia Jenny Houser, secondo quanto si legge sul sito del Los Angeles Times. E anche dall'ufficio minori del dipartimento, che gestisce i casi più importanti di abuso su minori, si afferma che non è stata avviata nessuna inchiesta sull'attore, secondo quanto ha dichiarato il detective Meghan Aguilar.

Per quanto riguarda invece i servizi sociali, che anche avrebbero avviato un'inchiesta su Pitt secondo quanto riportato da Tmz, i media americani sottolineano come i portavoce dell'ufficio non confermano né smentiscono la notizia. "La legge non ci permette di confermare né negare notizie riguardo ai nostri casi", ha dichiarato sempre al Los Angeles Times il portavoce Armand Montiel. Ed un'altra portavoce Amara Suarez ha sottolineato, parlando con l'Hoolywood Report, che dall'ufficio stampa del dipartimento dei servizi sociali non è arrivata nessuna conferma della presunta inchiesta ad altre testate giornalistiche. Nessun commento anche dall'avvocato di Angelina Jolie, Laura Wasser.

Nonostante la smentita della polizia di Los Angeles, Tmz insiste scrivendo che l'inchiesta sui presunti abusi sui figli da parte dei Pitt sarebbe stata trasferita all'Fbi, dal momento che l'incidente sarebbe avvenuto in volo e quindi non in uno stato specifico. Il sito fornisce maggiori dettagli dicendo che l'incidente sarebbe avvenuto una settimana fa - People scrive il 14 settembre - e il jet privato, che stava riportando la famiglia dalla Francia agli Stati Uniti, sarebbe atterrato poco prima delle 8 di sera in un aeroporto del Minnesota. Tmz scrive che i servizi sociali una volta ricevuta la denuncia hanno notificato la cosa al dipartimento di polizia di Los Angeles che avrebbe poi trasferito la pratica all'Fbi, ritenendo di non aver giurisdizione su fatti avvenuti in volo. Anche la Cnn cita una fonte informata che conferma che l'attore sarebbe stato interrogato riguardo all'incidente: "Brad sta prendendo molto seriamente la cosa e sta collaborando - ha riferito la fonte - si è sempre impegnato molto per essere un buon padre e vuole fare il meglio per la sua famiglia".