Home . Intrattenimento . Spettacolo . L'Italia dei set, da Wonder Woman a Wong Kar-wai aspettando Spielberg

L'Italia dei set, da Wonder Woman a Wong Kar-wai aspettando Spielberg

SPETTACOLO
L'Italia dei set, da Wonder Woman a Wong Kar-wai aspettando Spielberg

di Antonella Nesi

Mentre cresce l'attesa per il set di Steven Spielberg che all'inizio del 2017 verrà a girare a Roma e nel Lazio il suo nuovo film 'The Kidnapping of Edgardo Mortara' (dove torna a raccontare una pagina di storia, quella del bambino ebreo rapito dalla chiesa di Papa Pio IX) la fine dell'estate e la prima parte dell'autunno registrano una grande attività cinematografica e televisiva su tutto il territorio della penisola, anche grazie alla collaborazione tra le case di produzione e le 17 film commission regionali.

Tra le regioni più gettonate c'è senz'altro la Puglia. Dopo aver ospitato in primavera le riprese di 'Wonder Woman', il film di Patty Jenkins, con Gal Gadot nei panni della celebre supereroina della DC Comics, che arriverà nei cinema nell'estate 2017, il territorio pugliese ha visto l'arrivo del set dell’action-thriller 'Europe Raiders' diretto da Jingle Ma e prodotto dalla Jet Stone Films, casa di produzione del grande regista cinese Wong Kar-wai. Le riprese di 'Europe Raiders', terzo capitolo di una saga che comprende 'Tokyo Raiders' (2000) e 'Seoul Raiders' (2005), si svolgono, da fine settembre, a Polignano a Mare, Ostuni, Otranto e Lecce.

Protagonista del film d’azione è il noto attore cinese Tony Cheung Chiu Wai, conosciuto in Occidente per avere interpretato film come “La città dolente” (1989, Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia) di Hou Hsiao-Hsien ma, soprattutto, per i lavori realizzati con Wong Kar-Wai tra cui “In the Mood For Love” (1999), con cui si è aggiudicato il premio come Miglior attore al 53mo Festival di Cannes. Le riprese, prima della Puglia hanno riguardato anche Milano.

Sempre in Puglia, il 17 ottobre, sono iniziate, tra Bari e Gravina di Puglia, le riprese del lungometraggio “Sembra mio figlio” di Costanza Quatriglio: storia di un viaggio tra Oriente e Occidente di una madre e dei suoi figli. Il film, interpretato dalla 26enne attrice croata Tihana Lazovic, ha visto parte delle riprese anche in Friuli Venezia Giulia e a Roma.

E ancora ad ottobre sono iniziate da Santeramo in Colle, la riprese del film “Dei” di Cosimo Terlizzi, prodotto dalla Buena Onda S.r.l. di Riccardo Scamarcio, Valeria Golino e Viola Prestieri col sostegno di Apulia Film Commission e la produzione esecutiva della OzFilm di Francesco Lopez. Il lungometraggio, che si girerà in cinque settimane fino al 5 novembre tra Bari e provincia (Santeramo in Colle, Modugno, Triggiano- San Giorgio, Cassano Murge, Altamura e Monopoli), vede come protagonisti un cast di giovani attori: Luigi Catani, Andrea Arcangeli, Martina Catalfamo, Fausto Morciano e Matthieu Dessertine e la pugliese Angela Curri.

“Dei” racconta la vicenda di Martino, un giovane 17enne di provincia affascinato dalla vita dei ragazzi di città. Conteso fra il desiderio di studiare arte all’università e le complicate condizioni economiche della sua famiglia, Martino cerca una soluzione nella vendita un ulivo secolare di proprietà della famiglia.

Su un set pugliese, tra Ginosa e Bari, prima di spostarsi a Roma, si trovano in queste settimane anche Pierfrancesco Favino, Beppe Fiorello e Sabrina Impacciatore, protagonisti di 'Martino, dove sei?', opera prima del regista Alessandro Pondi. Al centro della storia, il personaggio di Martino, chitarrista nelle band dei maggiori artisti del panorama nazionale, ma che nonostante la bravura non riesce conquistare la fama: nessuno lo riconosce né si accorge di lui.

Animazione e 3D invece per i set ospitati in questo periodo in Trentino Alto Adige. La regione montana ha ospitato le riprese di 'I'm' della regista e sceneggiatrice finlandese naturalizzata italiana Anne-Riitta Ciccone. Un film in 3D con due livelli narrativi: quello del ‘reale’ e quello della ‘realtà fantastica’ costruita dalla mente della protagonista, l'adolescente Jessica, che vive in un piccolo paesino perso in un nordico nowhere perennemente immerso nella neve, ma è popolarissima in rete con l’identità segreta di Evilgretel. Sempre il Trentino ospite anche le serie della terza stagione di 'Mia and me', la fortunata serie prodotta dalla Rainbow, che mescola animazione e live action.

Hanno scelto invece il Piemonte i fratelli Taviani per il loro nuovo film "Una questione privata", le cui riprese si svolgono in provincia di Cuneo. Nello stesso territorio si gira anche “Basta che non si sappia”, il nuovo film di Enrico Lando (regista de "I Soliti Idioti"). Ma il Piemonte ospita anche diverse produzioni di fiction televisiva come la terza stagione della serie Rai "Questo Nostro Amore", ambientata negli anni Ottanta, e la seconda serie di “Non Uccidere".

Ha riaperto la Telecittà di San Giusto Canavese, invece, la fiction "Sacrificio d’amore", prodotta da Endemol Shine Italy per Canale 5: una serie in costume in 22 puntate da 80 minuti. Ambientata a Carrara, dove sono state girate diverse scene di esterni soprattutto nelle cave, sul finire della Belle Epoque, è quasi completamente realizzata in Piemonte negli studi di Telecittà. La serie è interpretata da Giorgio Lupano, Francesco Arca e Francesca Valtorta. Tantissime anche le location piemontesi in esterni che accoglieranno le riprese di questa nuova serie, in primis la città di Torino, il chiostro dell’Università degli Studi, le vie e la Piazza del Comune di Agliè e il suo favoloso castello, il Comune di Mazzè, sul lago di Candia, il Castello di Mercenasco e il Castello dei Conti di Biandrate, fino agli alpeggi di Carema.

In Campania, mentre è già iniziata la preparazione per la terza stagione della serie Sky 'Gomorra', tra sceneggiature e sopralluoghi, si girano diversi film, tra cui 'I due soldati' di Marco Tullio Giordana, ambientato tra Castelvolturno e Villa Literno, e l'esordio sul grande schermo del talentuoso gruppo di videomaker The Jackal 'Addio fottuti musi verdi'.

Anche la Calabria ad ottobre è stata sede di un importante debutto: le riprese del cortometraggio “The Millionairs”, esordio alla regia del celebre attore Claudio Santamaria, con la presenza nel cast di Peppe Servillo. Il film è prodotto dalla Goon Films di Gabriele Mainetti, già produttore e regista del fortunato 'Lo chiamavano Jeeg Robot' (2016), e narra una vicenda noir tratta dalla Graphic Novel omonima dell’autore e illustratore svizzero Thomas Ott.

Con il supporto e il sostegno del progetto Lu.Ca., nato dalla sinergia delle Film Commission delle Regioni Basilicata e Calabria e delle Amministrazioni Regionali, la produzione ha condotto le riprese sul confine Calabro- Lucano e in particolare tra Campotenese (Cs) e Viggianello (Pz). La narrazione, ad ambientazione completamente notturna, si è svolta tra le strade del Parco Nazionale del Pollino, dove diverse auto d’epoca hanno inscenato un inseguimento ed anche un rocambolesco incidente stradale. Successivamente il set si è spostato nei boschi e in un antico casale abbandonato che, opportunamente rivisitato dagli scenografi, è diventato un inquietante Motel per viaggiatori.

Tornando al Nord, precisamente nel Nordest, in Friuli Venezia Giulia stanno per concludersi, nella città di Trieste, le riprese del sequel de 'Il Ragazzo Invisibile', diretto ancora una volta dal Premio Oscar Gabriele Salvatores. Il film vede come protagonista, accanto al ragazzo invisibile ora sedicenne, Michele Silenzi (Ludovico Girardello), la sorella gemella Natasha (Galatea Bellugi), sull’esistenza della quale si chiude il primo capitolo della saga. Ma nel cast ci sono anche Ksenia Rappoport, Noa Zatta, Ivan Franek e Valeria Golino.

Ma il colpo grosso potrebbe farlo la prossima primavera la capitale: dopo Spielberg, infatti, si fanno sempre più insistenti e concrete le notizie sul progetto di Roberto De Niro per un remake di 'Vacanze Romane'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.