Addio a Miguel Ferrer, star di 'Twin Peaks' e 'Robocop'

"Ti vogliamo bene Miguel e te ne vorremo sempre". Con queste parole George Clooney ha salutato il cugino Miguel Ferrer, attore e doppiatore americano, star di 'NCIS: Los Angeles', scomparso ieri all'età di 61 anni per un cancro alla gola. Clooney ha dichiarato che Ferrer "ha reso il mondo più luminoso e divertente" e che la sua scomparsa è stata molto sentita dalla famiglia.

Ferrer, nonostante la malattia, aveva scelto di continuare a lavorare, tanto che gli autori di 'NCIS: Los Angeles' avevano fatto ammalare anche il personaggio da lui interpretato nella serie, Owen Granger. L'attore era noto anche per la sua partecipazione a 'Twin Peaks' e nei panni del cattivo sul grande schermo in 'Robocop' del 1987.

R. Scott Gemmill, autore e produttore tra l'altro di 'NCIS: Los Angeles', ha detto che Miguel Ferrer "era un uomo di enorme talento, con una forte presenza drammatica, uno spiccato senso dell'umorismo e un cuore enorme".