Home . Intrattenimento . Spettacolo . Totti all'Ariston a tutta gag, tra la Roma, Povia e Chopin

Totti all'Ariston a tutta gag, tra la Roma, Povia e Chopin

SPETTACOLO
Totti all'Ariston a tutta gag, tra la Roma, Povia e Chopin

Francesco Totti all'Ariston tra Carlo Conti e Maria De Filippi (foto Adnkronos/Cristiano Camera)

(dall'inviato Ilaria Floris) - "C'è un uomo che ti fa soffrire". Con un chiaro riferimento al 4-0 che la Roma ha inflitto ieri alla Fiorentina, squadra del cuore di Carlo Conti Maria De Filippi ha introdotto Francesco Totti sul palco dell'Ariston. Preceduto da un video che ricordava i numeri della sua carriera, tra cui 333 goal e 25 stagioni consecutive nell'As Roma, il capitano, primo ospite della seconda serata del Festival, è entrato sul palco in un elegantissimo smoking nero, ed ha subito scherzato con il conduttore fiorentino: "Non so, io non ho giocato ieri", ha detto, prima che il conduttore toscano ribattesse prontamente: "Ringrazio la Fiorentina che ieri non ha giocato e ha guardato il festival di Sanremo, è stato proprio un bel gesto".

Il capitano è poi riapparso in scena ed ha trasformato un brano scritto da Cheope in un brano scritto da 'Chopin', facendo esplodere risate e applausi nella platea dell'Ariston. Uscito nuovamente sul palco per presentare il sesto campione in gara, Michele Bravi, ha scherzato pronunciando erroneamente il nome di Alfredo Rapetti Mogol, in arte Cheope, uno degli autori della canzone di Bravi 'Il diario degli errori'.

Incalzato dal fuoco di fila di domande dei conduttori, il capitano ha offerto alla platea una serie di siparietti esilaranti. "La mia canzone di Sanremo? E' quella di Povia, 'Il piccione'", ha detto il capitano."Se tuo figlio Christian tiene una maglia della Lazio nel cassetto che fai?", gli ha chiesto Carlo Conti. "Se ha fatto questa scelta di vita lo rispetto -ha risposto Totti- però è impossibile che ce l'abbia nel cassetto...".

E ancora: "Se fossi sicuro che così la Roma vince lo scudetto, quale inno canteresti tra Fiorentina e Lazio?". "Li canterei tutti", ha assicurato il capitano. E quando Conti ha tirato fuori l'inno della Fiorentina per farglielo cantare, Totti ha subito ribattuto: "E a me chi me lo dice che la Roma vince lo scudetto??".

Maria De Filippi ha poi chiesto al bomber come vede Totti tra vent'anni. "Non lo vedo più come giocatore, perché la gente si starà stancata -ha detto 'Er Pupone', interrotto da voci fra il pubblico: "Francesco non ci stancheremo mai!". "Qualcosa che mi piacerebbe fare - ha poi aggiunto-nella Roma o non nella Roma".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.