Carlo Conti: "Ma quale pranzo ad Arcore? E' fanta-tv!"

"Quando hanno letto questa cosa, mi hanno chiamato due persone: il mio avvocato e mia moglie, chiedendomi se avevo qualcosa da dirgli. Ma io non ne so niente. È fanta-tv. Non è mai esistito un mio pranzo ad Arcore". Dopo la smentita categorica di due giorni fa di un suo possibile passaggio a Mediaset ("è fantascienza", aveva detto), Carlo Conti è costretto a ribadire il concetto dopo che il sito Dagospia ha insistito nel sostenere che è in atto una trattativa, citando un pranzo tra Conti e Silvio Berlusconi che sarebbe avvenuto il 22 dicembre scorso. "Mai avvenuto", replica Conti. E una offerta da Mediaset l'hai mai ricevuta? "Che io sappia no, a meno che non avessi il telefono spento", scherza Conti. Che torna a sottolineare: "Ho un contratto con la Rai fino al giugno del 2019 e poi magari ci sarà anche un rinnovo", dice. E lancia un appello contro le 'fake-news': "Non facciamo come per i programmi radio di questa estate, quando prima mi hanno attribuito delle decisioni e poi, quando non si sono verificate, hanno scritto che facevo retromarcia. Se non dovessi andare Mediaset, non sarà un dietrofront: non è proprio mai esistita la cosa", conclude.