Home . Intrattenimento . Spettacolo . Crozza attacca Renzi: "Cosa è rimasto dei suoi tre anni?"

Crozza attacca Renzi: "Cosa è rimasto dei suoi tre anni?"

SPETTACOLO
Crozza attacca Renzi: Cosa è rimasto dei suoi tre anni?

Maurizio Crozza nei panni di Nando Pagnoncelli

"Certo che il sistema di votazione funziona alla grande: perché non lo usiamo anche per il Parlamento? Lanciamo il 'sanremellum': cinque giorni e poi c'è la proclamazione vincitore". Maurizio Crozza lancia dal palco dell'Ariston la ricetta per una nuova legge elettorale in salsa festivaliera. D'Altronde - annota il comico - "la Consulta ha bocciato definitivamente il Mattarellum: ieri sono uscite le motivazioni, ha salvato solo il font, il Times New Roman".

Poi anche la gara delle Nuove Proposte diventa occasione per un frecciata politica: "Stasera è importante perché uno dei giovani si laureerà campione e mi dispiace, perchè in questo paese se ti laurei dopo non puoi più fare il ministro dell'istruzione", dice Crozza. Poi, paragonando la durata del 'mandato' di Conti al festival con quello di Renzi a Palazzo Chigi: "Tu hai riciclato Arisa, sdoganato Gabriel Garko e ora stai cercando di rendere umana Maria De Filippi. Del governo Renzi cosa è rimasto? Piuttosto uno in tre anni impara a suonare l'ukulele! Tu dirai: che caz.. te ne fai? Perché di quello che ha fatto Renzi che cazzo te ne fai?".

Prima dell'affondo politico Crozza era apparso in collegamento nei panni di Nando Pagnoncelli, proponendo un sondaggio sul festival di Conti e De Filippi: "Buonasera Carlo, 25%. Buonasera Maria, 75%". La slide successiva è dedicata alla domanda: "Cosa avete gradito di più di questo?", dove la risposta "tua sorella" ottiene il 56%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.