Home . Intrattenimento . Spettacolo . Max Gazzè si fa in tre per l'estate live

Max Gazzè si fa in tre per l'estate live

SPETTACOLO
Max Gazzè si fa in tre per l'estate live

Max Gazzè si fa in tre per l'estate live. Non è la predilezione per un genere: pop, rock, sinfonico o sintonico che sia, è la scelta di vita d'essere un musicista che porta Max Gazzè a non stare mai lontano dai palchi per molto tempo.

Così per l'estate 2017 Gazzè ha in cantiere ben 3 nuovi progetti live: innanzitutto il suo nuovo tour, un concerto rock con sei elementi sul palco, tutti collaboratori storici, musicisti che lo hanno affiancato nelle avventure musicali più sperimentali come nei maggiori successi popolari: alle chitarre Giorgio Baldi e Francesco De Nigris, Dedo alla chitarra acustica e trombone, Cristiano Micalizzi alla batteria e Clemente Ferrari alle tastiere. A loro si aggiunge Arnaldo Vacca alle percussioni (musicista in “Alchemaya”), oltre naturalmente allo stesso Max al basso. Con loro e con il suo pubblico Max troverà una nuova chiave in cui accordare i suoi strumenti, gli strumenti espressivi e quelli musicali, un nuovo colore con cui tingere le sue canzoni.

Ma il suo calendario si estende a due progetti speciali, condivisi con amici di lungo corso oltreché artisti straordinari: il 15 e il 16 luglio, sarà a Barolo insieme a Carmen Consoli e Daniele Silvestri, per una produzione esclusiva del Festival Collisioni; qui i tre suoneranno insieme in acustico prima e con le rispettive band dopo per 'la notte più lunga del festival'. Peraltro questo sarà l'unico concerto in cartellone con un cast italiano. Diversissimo il progetto che presenterà insieme ad Alex Britti all'Auditorium Parco della Musica a Roma il 31 luglio e 1° agosto: con In missione per conto di Dio i due artisti torneranno alle loro radici comuni, il blues; l'energia, l'ironia e i decibel di quegli anni risuoneranno nella Cavea per quello che sarà il fulcro di questo grande evento. E se i volumi si faranno troppo alti, fuori, ad attenderli, ci sarà ancora la bluesmobile.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI