Home . Intrattenimento . Spettacolo . 'Indivisibili' trionfa ai Ciak D'Oro con otto premi

'Indivisibili' trionfa ai Ciak D'Oro con otto premi

SPETTACOLO
'Indivisibili' trionfa ai Ciak D'Oro con otto premi

'Indivisibili' di Edoardo De Angelis, 'La pazza gioia' di Paolo Virzì e 'La tenerezza' di Gianni Amelio sono i protagonisti dei Ciak D'Oro al cinema italiano di quest'anno. Virzì e Amelio incassano i due premi di maggior prestigio ovvero, rispettivamente, quello per il miglior film e quello per la miglior regia. 'Indivisibili' si aggiudica ben otto premi, per sceneggiatura, fotografia, scenografia, costumi, colonna sonora, sonoro in presa diretta e manifesto. Le gemelle Marianna e Angela Fontana, dopo il successo alla Mostra del cinema di Venezia, ritirano anche il Ciak D'Oro 'Colpo di fulmine'. La consegna dei premi, ideati da 'Ciak', il magazine diretto da Piera Detassis, si terrà questa sera a Roma per la prima volta al Link Campus University. I film presi in considerazione per il premio sono stati quelli usciti nelle sale tra l'1 maggio 2016 e il 30 aprile 2017. I lettori di 'Ciak' hanno votato per la categorie principali: Miglior film; Miglior attore e Migliore attrice protagonista, Miglior regia. Tutte le altre categorie sono votate dalla giuria professionale.

Il Ciak D'Oro per il miglior film a 'La pazza gioia' di Virzì si accompagna al riconoscimento quale miglior attrice protagonista dell'anno a Micaela Ramazzotti, nei panni di Donatella, una delle due protagoniste, e al Ciak D’Oro per il miglior montaggio, firmato quest'ultimo da Cecilia Zanuso. Quasi parallela la performance di 'La tenerezza' di Gianni Amelio che al permio per la miglior regia affianca quello per il miglior attore protagonista, andato a Renato Carpentieri per la sua interpretazione di Lorenzo, l'anziano avvocato napoletano al centro del film. Tre targhe vanno a 'Fiore' di Claudio Giovannesi: il Ciak-Alice Giovani, nato dalla collaborazione del magazine con Alice nella Città, dedicato alle migliori pellicole italiane rivolte al mondo dei ragazzi; il Ciak D’Oro Bello&Invisibile, che per la prima volta è votato dalla giuria dei 100 critici e giornalisti, e il Ciak D'Oro Rivelazione dell’anno alla protagonista Daphne Scoccia.

Il duo comico Ficarra e Picone, composto da Salvatore Ficarra e Valentino Picone, riceve il Superciak D’Oro per il successo di pubblico e critica ottenuto da 'L'ora legale'. Il riconoscimento intende sottolineare la verve comica della coppia che ha sempre usato con parsimonia e intelligenza il cinema, senza accontentarsi di cavalcare la popolarità televisiva, ma cercando vie nuove e originali. I premi per i migliori attori non protagonisti vanno a Jasmine Trinca, per 'Slam - Tutto per una ragazza' e Luca Marinelli, per 'Slam - Tutto per una ragazza' e 'Lasciati andare'. A Claudio Bonivento va il Ciak D'Oro Miglior Produttore per 'Il permesso - 48 ore fuori' di Claudio Amendola. Il Ciak D’Oro alla Coppia dell'anno va a Michele Riondino e Sara Serraiocco per il film 'La ragazza del mondo' di Marco Danieli, anche premiato con il Ciak D'Oro Migliore Opera Prima. Per il terzo anno il premio del mensile di cinema allarga lo sguardo alla serialità d'autore, con il Ciak D’Oro Speciale Serial Movie assegnato a Silvio Orlando, per l'interpretazione del cardinal Voiello nella fortunata serie firmata da Paolo Sorrentino, 'The Young Pope'.

Enzo Avitabile e Giuliano Sangiorgi sono invece i vincitori dei due Ciak d'Oro musicali. Avitabile si aggiudica il Ciak d'Oro per la migliore colonna sonora, quella del film 'Indivisibili'. Mentre i Negramaro si aggiudicano il Ciak d'Oro per la migliore canzone originale con 'Lo sai da qui', inclusa nel film 'Non è un paese per giovani', scritta da Giuliano Sangiorgi e contenuta nell'album doppio platino uscito per Sugar 'La rivoluzione sta arrivando'.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.