Home . Intrattenimento . Spettacolo . Ligabue torna alla regia, primo ciak per 'Made in Italy'

Ligabue torna alla regia, primo ciak per 'Made in Italy'

SPETTACOLO
Ligabue torna alla regia, primo ciak per 'Made in Italy'

Libague sul set con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak

“Made in italy”, l’ultimo album di Luciano Ligabue, prende vita per approdare sul grande schermo e diventare il terzo film da regista del rocker di Correggio (dopo “Radiofreccia” e “Da zero a dieci”). Prodotto da Domenico Procacci per Fandango e distribuito da Medusa Film, il film vede il ritorno di Stefano Accorsi nei panni del protagonista, dopo la sua magistrale interpretazione nel film “Radiofreccia”, questa volta in compagnia di Kasia Smutniak e altri attori come Fausto Maria Sciarappa, Walter Leonardi, Filippo Dini e Tobia De Angelis.

'Made in Italy' è una dichiarazione d’amore frustrato verso il Paese raccontata attraverso lo sguardo di Riko, il protagonista dell'ultimo concept album di Ligabue. Riko (Accorsi) è un uomo onesto che vive di un lavoro che non ha scelto nella casa di famiglia che riesce a mantenere a stento, ma può contare su un gruppo di amici veri e su una moglie che, tra alti e bassi, ama da sempre. Suo figlio è il primo della famiglia ad andare all’università. È però anche un uomo molto arrabbiato con il suo tempo, che sembra scandito solo da colpi di coda e false partenze. Quando perde le poche certezze con cui era riuscito a tirare avanti, la bolla in cui vive si rompe e Riko capisce che deve prendere in mano il suo presente e ricominciare, in un modo o nell’altro. E non darla vinta al tempo che corre.

Le riprese del film, che iniziano oggi, avranno una durata di sette settimane e si svolgeranno tra Correggio, Reggio Emilia, Novellara, Roma e Francoforte. Dopo l'impegno cinematografico, il 4 settembre da Rimini ripartirà il tour che vede Ligabue protagonista nei palasport di tutta Italia per presentare alcuni brani dell’ultimo album, oltre ai suoi grandi successi. Tour che era stato interrotto, con conseguente riprogrammazione delle date dopo l'estate, a causa di un intervento alle corde vocali a cui l'artista ha dovuto sottoporsi alla fine dell'inverno scorso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.