Compie 80 anni e passa sul web 'Bianco e Nero', decana italiana fra riviste di cinema

Compie 80 anni, li festeggia con Dario Argento e prepara il passaggio sul web, che avverrà nel 2018. E' 'Bianco e Nero', la più vecchia rivista di cinema italiana ancora attiva, fondata nel 1937, ovvero cinque anni dopo la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (1932) che a sua volta è il più antico festival del cinema al mondo, e 14 anni prima, ad esempio, dei blasonatissimi 'Cahiers du cinéma'. "Ottant'anni sono un record straordinario e questo è conseguenza del fatto che la rivista è edita e prodotta dal Centro Sperimentale di Cinematografia, a sua volta nato nel 1930", spiega all'Adnkronos il presidente del Csc, e direttore della rivista, Felice Laudadio. 'Bianco e Nero', attualmente quadrimestrale, è "sopravvissuto ad una vicenda che nell'ultimo decennio ha visto scomparire gran parte delle riviste di cinema, in Italia e nel resto del mondo", sottolinea Laudadio. Un risultato tanto più rilevante in quanto 'Bianco e Nero' non è una rivista 'facile': "Fin dalle origini la testata ha un taglio fortemente scientifico, di approfondimento, di studio. Gli autori sono sostanzialmente docenti universitari, italiani e stranieri".

I festeggiamenti per gli 80 anni della rivista sono divisi in due tappe: la prima, lunedì prossimo, coglie l'occasione della presentazione del numero 587 di 'Bianco e Nero', tutto dedicato al giallo italiano in ogni sua declinazione, per celebrare la ricorrenza, con la complicità di Dario Argento: "Per noi è stato automatico invitarlo, è una colonna del genere", afferma Laudadio. La Casa del Cinema di Roma ospiterà nel pomeriggio del 10 luglio la presentazione del numero curato da Luca Mazzei e Paola Valentini, costituito da otto saggi. Per l’occasione verrà proiettato uno dei capisaldi del thriller italiano, 'L’uccello dalle piume di cristallo' (1970), alla presenza appunto del suo regista, Dario Argento. Seguirà, per la retrospettiva dedicata a Steno, la proiezione di 'Doppio delitto' (1977).

"Più avanti nell'anno ci sarà un numero speciale dedicato a una figura importante, a un grande studioso del cinema, Mario Verdone, padre dell'attore e regista Carlo Verdone. In quell'occasione - anticipa Laudadio - si terrà una vera e propria celebrazione per gli 80 anni di 'Bianco e Nero', parteciperanno anche Carlo Verdone e suo fratello Luca. Carlo ha raccontato recentemente che la sua tesi di laurea fu sul cinema muto italiano, attentamente seguita dal padre che era grande esperto della materia. Una tesi che inseriremo nel gigantesco portale sul cinema muto (www.ilcinemamuto.it, ndr) che abbiamo appena varato. Presenteremo invece a Venezia, per la mostra del cinema, il nuovo sito del Centro". Il binomio cinema e web riguarderà anche 'Bianco e Nero': "Nel corso dell'anno pubblicheremo ancora due numeri cartacei poi, dal 2018, la rivista passerà sul portale del Centro Sperimentale. Per una pubblicazione invitabilmente di nicchia il passaggio sul web comporta una maggio diffusione potenziale, grazie alla maggiore accessibilità, poi si aprirà la possibilità di una maggior ricchezza iconografica e, ancora, dato che la rivista è già bilingue, in italiano e in inglese, ma non è è distribuita all'estero, trovarla in rete la renderà fruibile anche a pubblici 'lontani', complici le tante collaborazioni di docenti stranieri", conclude Laudadio.