Home . Intrattenimento . Spettacolo . Un anno senza Anna Marchesini

Un anno senza Anna Marchesini

SPETTACOLO
Un anno senza Anna Marchesini

''Sono così interessata, appiccicata, morbosamente ghiotta, obesa di vita che mi interessa pure la morte che della vita è il finale e non è detto''. Un anno senza Anna Marchesini: il 30 luglio 2016, dopo una lunga battaglia durata circa 10 anni contro l'artrite reumatoide, ci lasciava l'attrice e straordinario talento comico, anima femminile del Trio formato insieme a Massimo Lopez e Tullio Solenghi.

"Prima che lo sappiate da quel tritacarne dell'informazione tengo a dirlo io. Ora in questo momento è morta mia sorella Anna Marchesini. Grazie a tutti. Non sarò in grado di rispondervi.", aveva scritto il fratello un anno fa nell'annunciare la notizia, raccogliendo l'abbraccio virtuale dei tanti fan che nei quarant'anni di carriera l'avevano amata e applaudita, prima nel Trio e poi come artista solista.

Una lunga e fortunata carriera quella dell'attrice, nata a Orvieto nel 1953. Artista versatile, aveva iniziato la sua carriera debuttando nell'estate del 1976 nello spettacolo 'Il borghese gentiluomo' di Molière, sotto la regia di Tino Buazzelli. Nel 1980, Marchesini era stata doppiatrice di Judy Garland nella seconda edizione restaurata de 'Il mago di Oz' (1980) e di numerosi ruoli in cartoni animati trasmessi nei primi anni Ottanta, tra cui 'Lo specchio magico o Time Bokan-La macchina del tempo'.

Ma la sua carriera era legata in modo particolare alla partecipazione al Trio Lopez-Solenghi-Marchesini, esordito su Radio Due col programma radiofonico 'Helzapoppin'. Gran parte della sua attività si deve infatti al lavoro con i due colleghi e amici che, nel 1985/1986, approdavano a 'Domenica In' partecipando a 40 puntate della trasmissione, e premiati come 'Rivelazione dell'Anno'. Nel 1986 la svolta con Fantastico 7 e, nel 1990, la consacrazione del pubblico con 'I promessi sposi', rilettura parodistica dell'omonimo dramma manzoniano, trasmesso su Rai 1 in 5 puntate e con un ascolto medio di 13 milioni di spettatori.

Nel 1995 su Rai Uno il ritorno alla carriera solista con la messa in onda delle registrazione di un suo spettacolo comico, un monologo con i suoi principali personaggi. Nel 1996/97 l'ultima collaborazione Marchesini-Solenghi al Teatro Eliseo di Roma con lo spettacolo 'Due di Noi', una pièce di due atti unici che contiene una breve commedia comica. Tra le ultime apparizioni spicca quella del 2008, quando Anna torna in televisione per celebrare i 25 anni di attività del Trio dando vita allo spettacolo 'Non esiste più la mezza stagione'.

Nel 2006 i primi, violenti segnali della malattia: durante la tournée de 'Le due zittelle' di Tommaso Landolfi, infatti, l'artride reumatoide arriva con un pesantissimo attacco e costringe Marchesini ad annullare le recite in tutta Italia e ad assentarsi dalle scene per un lungo periodo prima del recupero. Un fugace ritorno in tv nel 2008 con il Trio e poi l'ultima apparizione televisiva, quella del 2 novembre 2014 a 'Che Tempo Che Fa' di Fabio Fazio, dove aveva parlato della sua malattia e della morte. Due anni più tardi, l'addio.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI