Home . Intrattenimento . Spettacolo . Legrand: "'L'affido' è un horror politico contro il femminicidio"

Legrand: "'L'affido' è un horror politico contro il femminicidio"

SPETTACOLO
Legrand: 'L'affido' è un horror politico contro il femminicidio

"Più che trattare la separazione dei Besson come il tema centrale di un dramma sociale o familiare, volevo realizzare un film politico, un film di guerra, forse addirittura un film horror". Parla così Xavier Legrand, il regista francese che ha presentato il suo applaudito 'Jusqu’à la garde' ('L'affido') nell'ultima giornata del concorso della Mostra del Cinema di Venezia. Un film - la cui premessa è il divorzio di una coppia e i due genitori che si fronteggiano sull'affido del figlio - che è un crescendo di violenza psicologica e non solo.

"Ogni giorno - ha spiegato il regista - migliaia di persone vivono esattamente la stessa situazione e spesso queste storie si concludono con un femminicidio".

Interpretato da Denis Ménochet, Léa Drucker, Thomas Gioria, Mathilde Auneveux, Saadia Bentaïeb, Sophie Pincemaille, Emilie Incerti-Formentini, il film racconta di Myriam e Antoine Besson che hanno divorziato e di Myriam che cerca di ottenere l’affido esclusivo del figlio Julien per proteggerlo da un padre che ritiene violento (ma contro il quale ha ritirato delle denunce). Antoine perora la propria causa di padre disprezzato e il giudice assegnato al caso decide per l’affido congiunto. Vittima del conflitto sempre più esacerbato tra i suoi genitori, diventa il figlio Julien che si ritroverà da solo e con la madre a fronteggiare situazioni di drammatica violenza. "Mostrando quelle che apparentemente sembrano essere vicissitudini di ordinaria amministrazione, ho voluto rivelare la violenza sotterranea, le paure taciute, le minacce sommesse che spesso portano ad esiti ancora peggiori di quello del film", conclude il regista del film, dove l'intervento decisivo è comunque di una vicina di casa e non della protagonista.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI