Home . Intrattenimento . Spettacolo . Maurizio Pollini torna a Santa Cecilia con un programma dedicato a Chopin

Maurizio Pollini torna a Santa Cecilia con un programma dedicato a Chopin

SPETTACOLO
Maurizio Pollini torna a Santa Cecilia con un programma dedicato a Chopin

Maurizio Pollini (foto Musacchio & Ianniello)

Maurizio Pollini, un mito della tastiera e del pianismo internazionale, habitué delle stagioni dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sin dai primi anni Sessanta, torna a suonare per il pubblico romano dopo tre anni di assenza (lunedì 4 dicembre, ore 20.30, Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica). Una lunga carriera iniziata con la vittoria del Concorso Chopin di Varsavia dove era in giuria il grande Arthur Rubinstein che rimase molto impressionato dalle capacità tecniche del giovanissimo pianista milanese.

Anche se interprete di un vasto repertorio, che dai classici tocca autori contemporanei, Pollini è sempre stato legato in maniera particolare a Chopin, autore frequentato e approfondito in quasi sessanta anni di carriera, riproposto nel concerto a Santa Cecilia con un programma interamente dedicato al compositore polacco: una sorta di antologia nella quale ascolteremo brani sognanti e dolcemente malinconici come i Notturni op. 27 e op. 55 e la Berceuse op. 57, o magnificamente complessi come le Ballate op. 47 e op. 52, lo Scherzo op. 20 e la maestosa Sonata op. 58.

Pollini incontrerà il pubblico il 5 dicembre (Auditorium Parco della Musica, Sala Petrassi ore 18 – ingresso libero fino a esaurimento posti) in conversazione con il presidente-sovrintendente dell’Accademia di Santa Cecilia, Michele dall’Ongaro. Sarà possibile ritirare al massimo 4 biglietti a persona presso l’Infopoint dell’Auditorium a partire dalle ore 11 del 5 dicembre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.