Home . Intrattenimento . Spettacolo . Balletto dell'Opera di Roma a Cannes per Roland Petit

Balletto dell'Opera di Roma a Cannes per Roland Petit

SPETTACOLO
Balletto dell'Opera di Roma a Cannes per Roland Petit

Il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma, diretto da Eleonora Abbagnato, a dicembre è protagonista di due importanti appuntamenti: la tournée a Cannes con la 'Soirée Roland Petit', in scena domenica 10 dicembre, e l’atteso ritorno sul palcoscenico del Teatro Costanzi de 'Lo schiaccianoci' di Giuliano Peparini, da domenica 31 dicembre 2017 fino a domenica 7 gennaio 2018. La 'Soirée Roland Petit', in programma al Palais des Festivals di Cannes nell’ambito del Festival de Danse diretto da Brigitte Lefèvre, è un omaggio al grande coreografo francese, di cui vengono proposti tre capolavori ripresi da Luigi Bonino, con le luci di Jean-Michel Désiré. Ad aprire la serata è 'L’Arlésienne', balletto in un atto ispirato al lavoro letterario e teatrale di Alphonse Daudet su musiche di Georges Bizet, dove l’étoile Rebecca Bianchi e il solista Alessio Rezza sono rispettivamente Vivette e Frédéri. A seguire 'La rose malade', struggente pas de deux su musica di Gustav Mahler interpretato dall’étoile e Direttrice del corpo di ballo Eleonora Abbagnato, che danza affiancata da Giacomo Castellana. Il terzo e ultimo titolo è 'Carmen', straordinario balletto nato dalla rielaborazione di Petit dell’opera di Bizet, che vede la partecipazione dell’étoile internazionale Natalya Kusch, del solista Michele Satriano nel ruolo di Don José e del primo ballerino Claudio Cocino in quello del Torero.

Dopo la tournée a Cannes, l’étoile, i primi ballerini, i solisti e il corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma da domenica 31 dicembre tornano a danzare al Teatro Costanzi ne 'Lo schiaccianoci' di Giuliano Peparini, un cult del periodo natalizio per festeggiare insieme l’inizio del nuovo anno. 'Lo schiaccianoci' di Peparini è una rilettura in chiave contemporanea e dal forte taglio teatrale del famoso classico con le musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, appositamente creata per il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma. Regista e coreografo visionario, dall’importante carriera internazionale, Peparini è riuscito a trasformare questo spettacolo tradizionale del repertorio classico in un vero e proprio fenomeno generazionale, grazie alla capacità di parlare in maniera diretta agli spettatori di ogni età. La sua versione inedita debutta nel dicembre 2015, raccogliendo il consenso di pubblico e critica, registrando incassi da record e diventando da subito un incredibile successo. Il balletto, nelle stagioni precedenti, ha incuriosito anche molti ragazzi alle prime esperienze come spettatori del Teatro dell’Opera di Roma, dando loro la possibilità di scoprire e apprezzare l’arte della danza in generale. Una grande gioia per il coreografo romano, che afferma che l’atmosfera natalizia del suo Schiaccianoci fa sognare i più piccoli così come gli adulti, che hanno modo di ritrovare l’incanto dell’età della giovinezza e del gioco. Protagonisti di questo balletto in due atti, tratto da un racconto di E.T.A. Hoffmann, su adattamento dello stesso Peparini, sono l’étoile Rebecca Bianchi, il primo ballerino Claudio Cocino e i solisti Susanna Salvi e Michele Satriano, che insieme al corpo di ballo capitolino danzano immersi in un’atmosfera da sogno, tra giochi di luce, straordinarie proiezioni e magiche illusioni. Il tutto realizzato da una squadra di eccellenti professionisti che comprende Lucia d’Angelo e Cristina Querzola (scene), Frédéric Olivier (costumi), Gilles Papain (video grafica), Jean-Michel Désiré (luci). La partitura musicale di Čajkovskij è eseguita dall’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta dal Maestro Alexei Baklan.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI