Home . Intrattenimento . Spettacolo . Fiorello scalda i motori: "Manca poco"

Fiorello scalda i motori: "Manca poco"

SPETTACOLO
Fiorello scalda i motori: Manca poco

(da Twitter /@Fiorello)

"Manca poco all’inizio. Io sono così...". Testa appoggiata sulle braccia, in attesa di salire sul palco dell'Ariston, Fiorello comincia a stuzzicare l'appetito dei fan via Twitter con una foto da una camera di albergo.

La presenza del super mattatore è prevista intorno alle 22:30, nella serata di apertura del Festival di Sanremo (salvo qualche sorpresa, a cui lui ha abituato il pubblico).

L'orario della sua partecipazione, in questi ultimi giorni, ha tenuto banco tra ironia e battute, con tanto di telefonata di Claudio Baglioni al 'Rosario della Sera', trasmissione di Fiorello in onda su Radio Deejay, in cui i due hanno giocato sul suo ingresso sul palco.

SORPRESA - Intanto, in attesa della diretta, Fiorello ha fatto una visita a sorpresa nella sala stampa del Teatro Ariston, in vista del suo ritorno sul palco sanremese dopo molti anni. "Ho deciso una settimana fa. Sono l'uomo più insicuro del mondo, c'ho un'ansia da prestazione che mi divora. Ad un certo punto pure mia figlia di dieci anni mi ha detto 'e fallo 'sto Sanremo!'".

WHATSAPP - Fiorello, che al festival è stato una volta in gara e due volte da ospite, ha scherzato sul numero di messaggi ricevuti da Baglioni, svelando che inizierà la sua performance proprio dal messaggio del direttore artistico che lo ha convinto ad accettare di tornare. "Inizio con quello perché chiunque sarebbe venuto a Sanremo dopo un messaggio così. Si può fare uno spettacolo su un WhatsApp? No, ma ci proveremo. Dire che non ho preparato niente sarebbe una bugia ma ho preparato molto poco" ha detto Fiorello, che non ha escluso di cantare con Baglioni: "Magari 'accoccolati ad ascoltare il mare', quella che piace ad Antonio Ricci" ha ironizzato lo showman che ha anche fatto ascoltare la prova audio (un messaggio vocale) della laringite di Laura Pausini.

L'ORARIO - Quanto alle sue uscite sul palco, ha aggiunto: "Il giochetto con Claudio sull'orario è vero. Io vorrei esibirmi subito. Se va bene, scappo. Sennò tento di recuperare con una seconda uscita. Lo so che non ci credete che non abbiamo ancora deciso ma è così..." ha detto Fiorello. A chi gli chiedeva se ci sarà satira politica nel suo sketch, ha scherzato: "Io dirò subito per chi voto". Sul rapporto dei comici con Sanremo, lo showman ha detto: "Non bisogna mai essere troppo sicuri. Ma su questo io non ho problemi, sono l'uomo più insicuro del mondo".

ANSIA - "L'ansia da prestazione - ha sottolineato Fiorello - è un mio difetto di fabbrica. Io pure per la recita scolastica di mia figlia vado in paranoia". Quanto a un futuro su Rai1, ha aggiunto: "Dipende tutto da stasera. Se stasera va bene se ne può parlare, sennò è la fine, chiudo la carriera e farò solo live e radio. Stasera è importantissima per il Festival di Sanremo e per me. Perché se stasera va male vi saluto tutti, arrivederci a grazie".

1995 - Ma noi dello spettacolo siamo così: diciamo una cosa e tra due mesi ne facciamo un'altra" ha aggiunto Fiorello ricordando la 'débacle' della sua partecipazione in gara al festival nel 1995 con il brano 'Finalmente tu': "Mi davano tutti per vincitore, arrivai quinto e scrissero 'carriera finita'...".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.