A Torino e Milano l'omaggio a 'Bach' di Aterbaletto firmato Kylian e Tortelli

Dopo un progetto dedicato al rapporto tra arte e fotografia ('In/Finito'), dopo la 'Tempesta' che segna un avvicinamento al mondo del teatro, la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto propone con 'Bach Project' un nuovo tassello nell'esplorazione del rapporto tra danza e musica, composizione classica e 'ricreazione' contemporanea. Tappe importanti per dare spazio sia a maestri riconosciuti che a giovani talenti, ma anche per tornare a presentare brani accompagnati da musiche live.

La prima il 14 settembre al Teatro Carignano di Torino (si replica il 15) e poi a Milano al Teatro Elfo Puccini il 17, mentre ad ottobre è atteso al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia.

Una nuova creazione, 'Domus Aurea', ispirata alle musiche di Johann Sebastian Bach, è stata affidata, dunque, a Diego Tortelli con il coinvolgimento dell’artista visivo Massimo Uberti e del gruppo musicale 'Sentieri Selvaggi'. La serata si completa con un pezzo di Jiří Kylián del 1990, 'Sarabande', anch’esso ispirato dalla musica di Bach. Una creazione dall’affascinante struttura circolare, con una capacità di muoversi tra livelli musicali ed espressivi diversi che ne evidenzia la straordinaria contemporaneità̀.