Home . Fatti . Cronaca . "La giustizia arriva per tutti", il tweet di Borghi

"La giustizia arriva per tutti", il tweet di Borghi

CRONACA
La giustizia arriva per tutti, il tweet di Borghi

Alessandro Borghi interpreta Stefano Cucchi nel film 'Sulla mia pelle'

Poche parole, ma eloquenti: "La giustizia è lenta ma ariva pe tutti" scrive Alessandro Borghi su Twitter, dopo la svolta nel caso Cucchi. Francesco Tedesco, uno dei cinque militari imputati avrebbe confessato quanto accaduto durante e dopo le fasi dell'arresto di Cucchi, indicando come autori del pestaggio i colleghi Alessio Di Bernardo e Raffaele D'Alessandro, accusati con Tedesco di omicidio preterintenzionale e di abuso di autorità.

Borghi, che sul proprio profilo social ha retwittato anche il post di Ilaria Cucchi, è stato il protagonista di 'Sulla mia pelle', film diretto da Alessio Cremonini che ha inaugurato la sezione Orizzonti a Venezia 75. La pellicola è incentrata sugli ultimi sette giorni di vita di Stefano Cucchi, dalla sera dell’arresto alla morte avvenuta nel reparto di medicina protetta dell’ospedale Pertini di Roma.

Quella di Borghi è stata una delle interpretazioni più dolorose della sua carriera e l'attore ha perso diciotto chili persi per la parte: "La cosa che spaventa è che tutti quelli che sono venuti a contatto con questo avvenimento non hanno fatto nulla - aveva spiegato l'attore a Venezia -. Col passare del tempo si sta istituendo questa abitudine del giudizio immediato, ovvero 'sei drogato quindi mi fai schifo'. È ovvio che tutto questo può riaccadere e credo che si possa considerare omicidio di Stato nel momento in cui nessuno si è voluto prendere la responsabilità di dire che quel ragazzo nel giro di qualche giorno sarebbe morto. Pur sapendo quello che gli era successo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.