Home . Lavoro . Alitalia, taglio stipendi cala a 8%. Tutti i numeri dell'accordo

Alitalia, taglio stipendi cala a 8%. Tutti i numeri dell'accordo

LAVORO
Alitalia, taglio stipendi cala a 8%. Tutti i numeri dell'accordo

Riduzione dei tagli delle retribuzioni del personale navigante rispetto a quelli inizialmente previsti, maggiore produttività, esodi incentivati. Sono alcuni degli interventi per piloti e assistenti di volo di Alitalia, previsti nel preaccordo firmato questa notte da azienda e sindacati.

Quello del personale naviganti è stato fino all'ultimo uno dei principali scogli della trattativa. Alla fine, il punto di caduta del negoziato prevede un ventaglio di misure che introducono scatti di anzianità triennali con primo scatto nel 2020, un tetto di incremento retributivo in caso di promozione pari al 25%, l'applicaziome dei livello retributivi di Cityliner per i neoassunti indipendentemente dall'aeromobili di impiego. viene aumentata la produttività con la riduzione di una unità del numero degli assistenti di volo nella composizione degli equipaggi degli aeromobili di lungo raggio (B777) mentre i riposi passano da 120 annuali a 108 con un minimo di 7 nel mese.

Viene quindi rivisto il sistema retributivo con il superamento di una serie di indennità in busta paga (Ivr, Ivia e Ivi). E, si legge nel verbale, " con riferimento alla riduzione del valore delle tabelle Ivo, l'azienda ha proposto una riduzione pari al 21,6% che corrisponde ad una riduzione complessiva della retribuzione pari a circa l'8%". Riduzione che potrebbe essere eventualmente recuperata a fronte di un biennio continuativo di ebitda positivo e comunque non prima del 2022. Il verbale prevede inoltre la prosecuzione dei contratti di solidarietà fino alla scadenza prevista per legge, 24 settembre 2018.

Nella premessa del verbale di confronto viene evidenziato che "Alitalia attraversa una crisi economico-finanziaria" e che "un gruppo di azionisti e finanziatori propone di ripatrimonializzare l'azienda per circa 2 miliardi di euro di cui oltre 900 come nuova finanza". E "l'immissione di risorse finanziarie è propedeutico al rilancio della società". Inoltre, ricorda il testo del verbale, il cda ha approvato un piano che prevede la crescita dei ricavi e una significativa riduzione dei costi di cui circa un terzo riferibile al costo del lavoro. Un particolare accento viene posto "sulla necessità di accelerare i ricavi, in particolare con l'inserimento di nuovi aeromobili per il lungo raggio".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI