Home . Lavoro . Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

LAVORO
Rassegna stampa: il lavoro nei quotidiani di oggi

"Gli investimenti, l’internazionalizzazione e i giovani sono "le tre priorità della politica economica sulle quali concentrare le risorse". A indicare così le parole d'ordine della legge di bilancio è il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda in una intervista al Corriere della Sera. "Non sarà una manovra elettorale, ma - spiega - faremo una legge di completamento della legislatura, che in campo economico è stata oggettivamente di successo. Io sono sempre molto cauto, ma considerato il punto da cui partivamo sono stati raggiunti risultati importanti". Calenda sottolinea che "gli investimenti servono per non perdere la leadership nel manifatturiero, per recuperare la produzione che negli anni della crisi è tracollata, con un calo del 25%, di cui solo 6 punti sono stati recuperati. Le esportazioni continuano a tirare, facciamo il 7% in più sull’anno scorso, ma le imprese che esportano sono ancora troppo poche e il problema dei giovani, del lavoro e delle retribuzioni, è drammatico. Il Paese è ripartito, ma la crisi non è alle spalle" osserva.

"Tutto il sistema universitario deve essere messo in grado di dare ai giovani la possibilità di studiare, ovunque essi abitino. Ma vanno anche messe le università nelle condizioni di competere nel mondo. Così invece che messaggio diamo? Noi ci siamo messi in gioco con politiche coraggiose di reclutamento dei giovani ricercatori, abbiamo richiamato dieci vincitori dei bandi Erc e 12 professori dall'estero. Siamo pronti a rimboccarci le maniche. Ma se poi il primo ritorno concreto in termini di risorse è penalizzante viene lo scoramento". Così, in un'intervista a La Repubblica, Rosario Rizzuto, rettore di Padova.

"Dal 2014 a oggi, la nostra economia ha creato più di 900mila nuovi posti di lavoro, e sta aumentando il numero di persone che passano dallo scoraggiamento e l'inattività alla ricerca di un impiego. Dobbiamo essere prudenti e non perdere slancio nei nostri sforzi di riforma. Teniamo in ordine i conti pubblici, riducendo costantemente il nostro disavanzo annuale, che secondo le proiezioni dovrebbe calare al 2,2 per cento quest'anno, ma allo stesso tempo investiamo per accrescere la produttività, sostenere la domanda interna e rafforzare misure che favoriscono l'inclusione sociale". Così, riporta il Sole 24 Ore, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in un discorso alla New York University.

"Per quanto riguarda l’innovazione didattica, diventano sempre più strutturali l’Alternanza Scuola-Lavoro e il Piano Nazionale Scuola Digitale". Lo scrive nella rubrica Back to school de Il Sole 24 Ore, il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli. "La prima -spiega- un’esperienza formativa importante per orientare le nuove generazioni nelle scelte per il futuro e fornire loro competenze utili per il loro domani, va a regime: 1,5 milioni di giovani quest’anno saranno coinvolti. Per loro arriva la piattaforma per la gestione dell’Alternanza e per favorire l’incontro con le imprese, che conterrà anche un 'bottone rosso' per la segnalazione da parte dei rappresentanti di studentesse e studenti di eventuali problemi riscontrati durante l’esperienza. Ci saranno mille tutor a disposizione grazie all’accordo con Anpal, Agenzia nazionale politiche attive lavoro. Saranno attivi da quest’anno la Carta dei diritti e dei doveri e un corso in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro realizzato in collaborazione con Inail. Entro la fine dell’anno il Ministero organizzerà poi gli stati generali dell’alternanza scuola-lavoro".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI